Captain America: Civil War, parla Chris Evans: "Che fatica girare con lo scudo"

Chris Evans è il capitano Steve Rogers
Ecrit par

Durante il tour promozionale di "Captain America: Civil War" Chris Evans ed i registi Anthony e Joe Russo hanno parlato di alcuni aspetti della lavorazione.

Durante il tour promozionale di "Captain America: Civil War" (ecco la clip con protagonista Ant-Man) sono stati intervistati i fratelli Russo, registi della pellicola, gli sceneggiatori e vari membri del cast. I due cineasti hanno parlato delle scene che sono state tagliate: «Lavoriamo molto bene con Christopher Markus e Stephen McFeely. Collaboriamo molto allo script insieme a loro prima di cominciare le riprese. Il tempo sul set è prezioso, e ci devasta girare scene che poi non vengono inserite nel montaggio finale, quindi cerchiamo di avere una sceneggiatura molto precisa per il film. Ci sono un paio di scene tagliate, ma nulla di eclatante. Il primo montaggio del film era di circa 2 ore e 41 minuti, quello finale è di 2 ore e 28 minuti. Non sono state tolte tante cose. C’era una scena fra Natasha e T’Challa al centro dei Reparti Speciali tedeschi, circa a metà del film, dove c’è lui che sta seduto in una stanza mentre Cap e Falcon si trovano isolati nella sala conferenze. Ma non aiutava il proseguimento della storia e in più era una sorta di ripetizione dato che avevano già una scena insieme. Per cui l’abbiamo rimossa». Poi è stato il turno degli sceneggiatori, che hanno commentato i rumor secondo i quali sarebbero stati girati dei finali alternativi per il film. «Lo abbiamo letto su internet, ma non è assolutamente vero. Questo è molto più di un film, volevamo sostenere un inizio e una fine precisa, senza iniziare a girare non sapendo come andrà a finire». Anche Chris Evans, che nel film presta il volto al supersoldato Steve Rogers, si è lasciato andare a qualche confessione.

L'ex Torcia umana ha spiegato una scena del trailer, quella in cui Cap e Bucky combattono contro Iron Man. «Per la maggior parte è stata realizzata in CGI. Era impossibile fare dei movimenti del genere e ottenere l’effetto sperato per la ripresa. L’utilizzo dello scudo comporta queste problematiche, perché quando devi colpire l’avversario in faccia è rischioso, soprattutto per le sequenze acrobatiche. In quella scena dovevamo mimare molto, quindi è stato complesso. Magari qualcuno anticipa il movimento o l'altro lo ritarda, c'è molto lavoro da fare in sincronia. Insomma, quella è stata sicuramente una delle scene più complicate da girare». Evans ha raccontato anche di come la Marvel sia imbattibile, e di come stia creando un universo mai visto finora. «La Marvel ha creato qualcosa di unico e spettacolare. Molti la criticano, ma la verità è che è grandiosa. Va bene, possono aver perso un paio di colpi, ma d'ora in poi i film saranno fantastici, la Fase 3 è spettacolare. Hanno il monopolio su questo tipo di progetti, lo stanno facendo in modo giusto e nessuno riesce ad eguagliarli». Il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha poi rincarato la dose: «Non c'è mai stato un gruppo così nella storia del cinema». Diretto da Anthony e Joe Russo, il cinecomic "Captain America: Civil War" (ecco 3 teorie sul film) arriverà nelle sale italiane il 4 Maggio. Non dimenticate di seguire la pagina Universo Cinematografico Marvel su Facebook per essere sempre aggiornati su tutte le novità dal mondo Marvel!

Crediti: Marvel, web