Caparezza e il tour europeo: “La rivoluzione non si fa con i clic”

Caparezza il rivoluzionario
Ecrit par

In occasione del suo imminente tour europeo, Caparezza ci ha raccontato il suo entusiasmo per la nuova avventura e il suo sostegno ad un particolare tipo di rivoluzione, che col web non ha nulla a che vedere….

Caparezza non ballerà solo in Puglia ma farà saltare al ritmo delle sue hit l’intera Europa. Casse ed amplificatori alla mano, il rapper di Molfetta sbarcherà nelle principali capitali del vecchio continente per il “Museica Tour event”, prima tournee europea della sua carriera. Partito il 7 ottobre da Barcellona, il tour toccherà la Bellevilloise di Parigi il 9 ottobre, il Vk a Bruxelles e il Koko a Londra, rispettivamente il 10 e 12 ottobre, e si concluderà il 13 al Melk di Amsterdam (sul sito www.tijevents.com troverete le info più dettagliate). "Vivo questa esperienza con entusiasmo misto a curiosità, una curiosità che spero di suscitare in tutti quelli che verranno a vedermi. Non faccio concerti solo per gli Italiani che vivono all’estero, ma anche per avvicinare altre persone alla mia musica” , spiega Caparezza a melty.it.

Altri articoli su CaparezzaLigabue, Caparezza, Home Festival: I concerti della settimanaAndrea Diprè: Caparezza nel video al Sziget FestivalEmis Killa, Caparezza e Club Dogo "Best Italian Act" agli MTV EMA 2014Caparezza: Smentita su Facebook la partecipazione a Italia5Stelle

Caparezza e il tour europeo: “La rivoluzione non si fa con i clic”
la disillusione

I fortunati spettatori dovranno aspettarsi due ore di musica, energia e tanta teatralità, ma tra un coro e qualche saltello, non mancherà sicuramente spazio per qualche spunto di riflessione. Ascoltando “Museica”,, infatti, oltre alla grande passione per l’arte di Caparezza, che non a caso voleva fare il fumettista, emerge anche un ritratto quanto mai amaro della nostra società. Il consumismo esasperato, il progressivo disintegrarsi di ogni forma di contatto umano a favore della freddezza e dell’anonimato digitale sembrano ormai non lasciare scampo: “ Francamente penso che non ci sia verso di cambiare le cose, ormai siamo segnati. Lo dico con tutta la franchezza di un 40enne che ne ha viste di tutte i colori e che non ha più l'ingenuità di un adolescente” .

Caparezza e il tour europeo: “La rivoluzione non si fa con i clic”
rivoluzione digitale?

In un mondo in cui i libri di Shakespeare sono stati soppiantati dai manuali per i DVD e c’è sempre una minor apertura al confronto, un posto privilegiato spetta ai social network e al web, che Caparezza non identifica affatto come la panacea di tutti i mali: “Non esistono un popolo di internet e un popolo di non internet, il web è esattamente lo specchio della nostra società, non una realtà parallela. Come ogni invenzione può essere usata bene e può essere usata male, come il telefono, la televisione, o la stampa”. Assurdo, quindi, parlare di rivoluzione digitale: “La rivoluzione non può passare dai social network, perché sono amministrati dalle stesse persone che amministrano la nostra società”.

Caparezza e il tour europeo: “La rivoluzione non si fa con i clic”

E quindi, da dove può partire il cambiamento? “ La rivoluzione parte dalla creatività e dalla cultura, e non sempre il web è lo strumento più adatto, La classifica dei primi 10 video più visti su youtube ne è la prova lampante: ci sono soprattutto filmati divertenti o demenziali, nessuno spunto di riflessione”. La cultura quindi non sempre si fa con i clic, e la creatività non passa necessariamente attraverso il muto schermo di un pc. Meglio un libro, un film, e il cd di Caparezza: oggi voglio fare la rivoluzionaria.

Anna Verrillo

Caparezza e il tour europeo: “La rivoluzione non si fa con i clic”
Fonte: Pronti per il tour! - Crediti: Caparezza Youtube canale ufficiale, Facebook, web , Archivio web