Cannes 2016: Adam Driver presenta "Paterson" e parla di Star Wars

Le foto di Adam Driver in conferenza stampa
Ecrit par

Il divo di Star Wars Adam Driver ha incontrato la stampa per presentare il suo nuovo film “Paterson”, guarda le foto e l’intervista in cui ha parlato anche di Guerre Stellari!

(a cura di Thomas Cardinali) - Adam Driver era probabilmente uno dei divi più attesi dell’intero Festival di Cannes 2016 (guarda Kirsten Stewart sul red carpet insieme d Alicia Cargile), anche se la sua giornata è stata parzialmente oscurata dall’arrivo dell’acclamatissimo Robert De Niro. Il divo di Star Wars (leggi dell'apertura di John Williams al ritorno in Episodio VIII) ha presentato il film in concorso “Paterson” in cui interpreta l’autista di un frequentato bus di Paterson nel New Jersey, che curiosamente si chiama proprio come la cittadina. Un’opera molto diversa dagli ultimi progetti a cui Adam Driver ha preso parte come ha spiegato lo stesso attore: “Lo script è stato facile da comprendere in uno scenario come quello di Paterson. Sono stati molto rilassanti i 2 mesi di lavoro, ho potuto andare offline su molte cose e dedicarmi al personaggio creato da Jim per me”.

Adam Driver ha poi dovuto necessariamente confrontare il lavoro in Paterson con quello in Star Wars: “È stata una grande opportunità per me avere questo ruolo senza azione per una audicene differente. Una sfida eccitante differente dalle scene d’azione con Chewebacca o altri personaggi, una scelta ottima per spezzare il lavoro passando da una grande produzione ad un film indipendente”. Adam Driver ha spiegato: “Ogni volta che faccio un film seguo un certo filo logico, in questo caso poi Jim ha utilizzato anche un linguaggio di comunicazione totalmente diverso da Star Wars ed è stato una bella sfida”. I ruoli del cinema indipendente americano spesso esaltano proprio la bravura degli attori e la Coppa Volpi di Venezia per “Hungry Hearts” regala una performance a cinque stelle candidandosi pesantemente al premio per la Miglior Interpretazione Maschile dove il grande rivale accreditato fino a questo momento è Dave Johns per il film "I, Daniel Blake" di Ken Loach.

“Paterson” è un film che riesce a trasmettere sullo schermo la poesia grazie a una bella scrittura, ma soprattutto all’interpretazione di Adam Driver che riesce ad insegnare che anche nella monotonia si può nascondere un’emozione sconvolgente. Il miglior “driver” di Paterson è dunque Adam Driver, che con l’aria un po’ da tontolone e sognatore sembra aver dimostrato definitivamente al mondo del cinema che si può far parte di una grande saga senza restarne imprigionato, che si può essere in grado di spaziare tra i vari generi regalando sempre performance adeguate al ruolo richiesto. Kylo Ren conquista la croisette dunque, vedremo se il Lato Oscuro porterà a casa i premi più prestigiosi.

Crediti: web , Thomas Cardinali