Call of Duty Ghosts: PS4 vs Xbox One, la grafica è davvero next-gen?

Call of Duty Ghosts, PS4 e Xbox One a confronto
Ecrit par

Call of Duty Ghosts, uno dei primi giochi disponibili su PS4 e Xbox One, sotto la lente d'ingrandimento dei tecnici. Le differenze con le versioni PS3 e Xbox 360 sono davvero così marcate? Scoprilo su melty.it.

Call of Duty Ghosts è uno di quei titoli dal destino talmente certo al botteghino videoludico da rendere quasi inutile anche parlarne. L'ultimo FPS di Activision e Infinity Ward è infatti già un record di vendite, come ampiamente previsto dagli analisti e dagli ultimi numeri fatti registrare dalla serie negli ultimi anni. Il suo arrivo anche su PS4 e Xbox One, le console di nuova generazione di Sony e Microsoft, non ha fatto altro che amplificare il successo del gioco, appetibile per tutti gli 'early adopters'. Il salto generazionale dalle precedenti PlayStation 3 e Xbox 360 sarà stato così marcato da spingere milioni di aspiranti veterani di guerra virtuale a fare un giro su Call of Duty Ghosts per PS4 e Xbox One? Scopriamolo insieme!

Call of Duty Ghosts: PS4 vs Xbox One, la grafica è davvero next-gen?

Partiamo dalla parte più facile: i miglioramenti più vistosi di Call of Duty Ghosts su PS4 e Xbox One si possono riscontrare nel sistema di illuminazione. La quantità di luci dinamiche è sensibilmente più alta sulle console next-gen, soprattutto nelle sequenze in notturna e in quelle subacquee. Le zone d'ombra e di luce sono ora separate in modo più netto, i modelli poligonali appaiono più solidi e la caduta della luce è più realistica, con una miglior riflessione sulle geometrie dell'ambiente circostante. Dal punto di vista della modellazione poligonale le differenze fra le diverse edizioni sono però sottilissime. Call of Duty Ghosts, come la maggior parte dei titoli cross-gen, in uscita cioè a cavallo di due generazioni su tutte le piattaforme - non offre nulla di realmente 'next-gen'. Certo, le curve paiono più morbide e l'aliasing più smussato, ma analizzando ad esempio il dettaglio dei volti, sembrano praticamente identici, con texture e shader più complessi solo in poche scene.

Per quanto riguarda gli scenari, Call of Duty Ghosts offre un numero più alto di dettagli e particolari su PS4 e Xbox One, un aspetto particolarmente evidente nelle sessioni ambientate nella giungla, con una migliore dinamica dell'effetto di deformazione del vento sulle piante. Un altro degli aspetti più evoluti rispetto alla versione old gen è il sistema particellare, limitatamente però ai filmati di intermezzo. In molte cut-scene si notano colonne di fumo volumetrico, fiamme e detriti o scintille aggiuntive completamente assenti su PS3 e Xbox 360. Piccoli dettagli che rendono l'aspetto complessivo molto più gradevole e 'vivo', ma ben lungi dall'upgrade tecnologico promesso dai ragazzi di Infinity Ward. Particolari poi fisiologicamente assenti nella modalità multiplayer Extinction di Call of Duty Ghosts, cosa assai prevedibile, che permette di mantenere il gioco quasi sempre fisso sui 60 frame al secondo.

Call of Duty Ghosts: PS4 vs Xbox One, la grafica è davvero next-gen?

Per chiudere, Call of Duty Ghosts in versione PS4 e Xbox One non presenta quel balzo in avanti rispetto alle edizioni per PS3 e Xbox 360 che ci si poteva aspettare. Modelli e texture sono quasi sempre identici, così come gli shader, solo raramente più complessi su PlayStation 4 ed Xbox One. Come se non bastasse non c'è stato alcun miglioramento nella gestione nelle visualizzazione dell ombre, nella maggior parte dei casi piuttosto pixellose e scalettate. Di certo sembra che Infinity Ward si sia concentrata soprattutto nel migliorare l'aspetto tecnico delle sole scene di intermezzo, comunque spettacolari in tutte le versioni. Le differenze durante le sessioni di gioco possono essere notate specificatamente sull'edizione Playstation 4, meno sfocata rispetto a quelle PS3/Xbox 360 e Xbox One. Il segreto sta nella differenza di risoluzione nativa nei giochi di PS4 e Xbox One, 1080p per la prima - almeno dopo la patch, nonostante qualche calo di frame rate - e 720p per la seconda. Insomma, per la vera 'next-gen' tocca rivolgersi ai titoli in esclusiva per PS4 e Xbox One, Ryse e Killzone si tutti, o attendere i migliori giochi in uscita nel 2014 per entrambe le piattaforme.

Crediti: Activision