Calciomercato: Napoli-Cerci primi contatti, Diamanti-Lazio e Borini-Inter si può

Fabio Borini contro il Chelsea
Ecrit par

Calciomercato sempre più in fermento. Il Napoli ha messo gli occhi su Alessio Cerci dell'Atletico Madrid. La Lazio prova a riformare il tandem Alessandro Diamanti-Pioli. L'Inter valuta Borini, insieme a Podolski e Campbell.

Calciomercato sempre più in fermento. Il 5 gennaio 2015 apre la sessione invernale e molte squadre italiane vogliono intervenire subito sul mercato per colmare qualche lacuna in organico. La squadra che nelle ultime ora si sta muovendo molto è il Napoli. L'Infortunio di Lorenzo Insigne costringe la società a tuffarsi sul mercato. Abbiamo già parla dell'interesse del Napoli per Ayew, M'Poku e Perisic. Questa mattina "Il Mattino", quotidiano della città campana, è uscito con la notizia dell'interesse del club di De Laurentiis per Alessio Cerci. L'esterno ex granata in estate è passato all'Atletico Madrid allenato da Diego Pablo Simeone. L'ambientamento nella Liga non è stato dei migliori, a causa anche di una forma fisica iniziale precaria che gli ha permesso di scendere in campo solo quattro volte. In Champions League Cerci è andato anche a segno, partendo però dalla panchina. La formula potrebbe essere quella del prestito oneroso, anche se i colchoneros in estate hanno speso 16 milioni per portare il talento di Valmontone in riva al Manzanares. Forse parliamo di fantamercato?

Calciomercato: Napoli-Cerci primi contatti, Diamanti-Lazio e Borini-Inter si può - photo
Calciomercato - Fabio Borini contro il Chelsea

Intanto per Ivan Perisic, l'agente del giocatore Damir Jozic intervistato dal sito di GianlucadiMarzio, si è espresso così sulle possibilità che il suo assistito possa approdare a Napoli: "E’ possibile soprattutto dopo l’infortunio di Insigne. Ha un contratto fino al 2017, il suo prezzo secondo me può essere di circa 8 milioni. Ma il Wolfsburg è una società stabile e molto forte dal punto di vista finanziario - ha avvertito Jozic-. Hanno grande ambizioni e vogliono giocare in Champions l’anno prossimo”. Più fattibile è tale operazione, anche se la società tedesca di proprietà della Wolkswagen è un osso duro ed è secondo in Bundesliga al momento, in pole quindi per giocare la prossima Champions League. I colpi delle squadre italiane potrebbe venire anche dall'estero, in particolare da Cina e Inghilterra. Alessandro Diamanti ha appena conquistato il titolo il Cina con il Guangzhou Evergrande allenato da Marcello Lippi, che ha dichiarato di non voler più allenare (qui MarcelloLippi: 'Non allenerò più, la storia del tecnico Campione del Mondo). Il giocatore è ricercato dalla Lazio allenata da Pioli, che lo ha avuto con sé a Bologna fino a febbraio scorso.

Calciomercato: Napoli-Cerci primi contatti, Diamanti-Lazio e Borini-Inter si può

Il valore del cartellino è stimabile in cinque milioni di euro, mentre il suo ingaggio è di 3,5 milioni. Un'operazione che con un biennale al lordo sfiorerebbe i 20 milioni. Cifre importanti, che farebbero di Diamanti un investimento di prima fascia e oltre gli standard del monte ingaggi della squadra biancoceleste. Sarà disposto il presidente Lotito a fare un simile sacrificio? Vedremo a gennaio. Infine c'è Fabio Borini del Liverpool. Il giocatore sta trovando poco spazio con Brendan Rodgers (entrato dalla panchina nell'ultimo match Liverpool-Chelsea 1-2: Highlights e sintesi 11^ Premier League 2014-2015) e ne troverà ancora meno al rientro di Sturridge. Ricercato già ad agosto dall'Inter, l'attaccante ex Roma è di nuovo nell'orbita del ds Piero Ausilio. La società nerazzurra deve vedersi dalla concorrenza di alcune squadre inglesi, come il Sunderland, l'ex squadra di Borini fino a giugno. L'Inter ha bisogno di una seconda punta e se non sarà l'attaccante bolognese potrebbe guardare sempre alla Premier League e all'Emirates in particolare: con uno tra Lukas Podolski e Joel Campbell dell'Arsenal. Mazzarri e tutta la società ne avrebbe bisogno, i fischi di San Siro potrebbe presto tradursi in piena contestazione.

Fonte: web - Crediti: web , John Powell, getty images, Youtube, Ansa