Calciomercato Napoli: Ayew, M'Poku e Klaassen per il dopo Insigne 

André Ayew, giocatore dell'Om e obiettivo del Napoli
Ecrit par

Calciomercato Napoli in fermento. Il grave infortunio a Lorenzo Insigne costringe la società di De Laurentiis a intervenire in attacco. I nomi papabili sono Andrè Ayew dell'Om, M'Poku dello Standard Liegi e Klaassen dell'Ajax.

Il Napoli torna sul mercato. All'indomani dell'operazione al ginocchio destro di Lorenzo Insigne, la società partenopea non ha escluso un suo ritorno sul mercato nella prossima finestra di gennaio. Il talento di Frattamaggiore tornerà a disposizione solo ad aprile del 2015 e con i due fronti da affrontare c'è bisogno di rincalzi di qualità. Ed ecco il direttore sportivo Riccardo Bigon si è messo in moto con la sua squadra di talent scout alla ricerca della figura giusta da affiancare agli altri trequartisti. Di sicuro al momento ci sono due requisiti: la provenienza estera del calciatore e lo status di calciatore in scadenza di contratto. Nessun italiano sembra essere sul taccuino di Bigon. Andiamo quindi ai nomi. Il primo sulla lista è Andrè Ayew dell'Olmpique Marsiglia. E' un calciatore ghanese classe 1989 che piace molto alla dirigenza e che piacque parecchio nella sfida della scorsa Champions League (Marsiglia-Napoli 1-2: Video highlights Champions League), in cui andò in gol nel finale. Fa l'esterno d'attacco sul fronte sinistro, proprio la caratteristica ricercata dagli azzurri.

Calciomercato Napoli: Ayew, M'Poku e Klaassen per il dopo Insigne 
Calciomercato Napoli: Ayew, M'Poku e Klaassen per il dopo Insigne 

L'altro calciatore nella lista è Paul José M'Poku, esterno dello Standard Liegi. Nato a Kinshasa capitale dello Zaire, è stato naturalizzato belga ed è più giovane del ghanese Ayew, essendo un classe '92. Anch'egli è un giocatore con il contratto in scadenza a giugno ma la caratteristica è che la proprietà del suo cartellino appartiene a un fondo qatariota, che potrebbe girarlo al Napoli già da gennaio. Di recente al Napoli è stato proposto Davy Klaassen, classe '93 in forza all'Ajax. Ci sono infine i sogni di mercato di una notte di fine autunno. Il primo nome è quello di Ivan Perisic, classe '89 del Wolfsburg. In questo caso si tratta di un ala a cui piace giocare a sinistra e rientrare sul destro, suo piede naturale, proprio come Insigne. Perisic ha ben impressionato nei recenti Mondiali in Brasile e chissà se Bigona non sarà allo stadio domenica per lo scontro del girone con l'Italia (qui Italia-Croazia: Data e orario della Nazionale alle qualificazioni Euro 2016) sarà visibile anche nell'amichevole. C'è però una controindicazione, ovvero il club di appartenenza. Il Wolfsburg è una delle società tedesche tra le più ricche di Germania e non lascia scappare con facilità i propri gioielli senza farseli pagare bene. Siccome il croato non ha il contratto in scadenza, la sua valutazione potrebbe aggirarsi attorno ai 10 milioni di euro. Una cifra che per un rincalzo rappresenta più che un intervento tampone.

Calciomercato Napoli: Ayew, M'Poku e Klaassen per il dopo Insigne 

L'altro colpo del calciomercato del Napoli dei sogni è quello di Erik Lamela del Tottenham. L'ex giallorosso è gstato nell'orbita dell'Inter questa estate (Calciomercato: Inter e Roma su Mata, Lamela e Pastore) un profilo che non risponde alle peculiarità volute da Benitez per via del prezzo - gli Spurs lo pagarono 35 milioni l'estate del 2013 - e della posizione in campo. E' un sinistro a cui piace giocare sulla destra del fronte d'attacco e rientrare sul suo piede per calciare. Il lavoro che svolge un certo Callejon, a cui certo non si può rimproverare nulla. Ecco che potrebbe rimanere solo una suggestione di mercato. Infine attenzione alla fascia sinistra anche in difesa. Camilo Zuniga non ha risolto il suo problema al ginocchio (il medico della Nazionale Castellacci sta provando con la terapia a base di cellule staminali) e si prevedono tempi lunghi di recupero. C'è solo Ghoulam a presidiare la fascia, con Britos che ogni tanto si adatta. In questo caso non è chiaro se c'è la volontà di aspettare giugno o intervenire subito. Il problema a giugno si riproporrà con la fascia destra, perché Maggio non ha ancora rinnovato il proprio contratto in scadenza e Mesto non è considerato un titolare da Benitez. Insomma il Napoli è un cantiere aperto, i tifosi sperano di veder nascere una bella opera.

Crediti: Youtube, web