Calciomercato Juventus: Jovetic, Bony e il Fair play finanziario 

Stefan Jovetic, attaccante del Manchester City
Ecrit par

Juventus e Jovetic, i contatti continuano. Per l'attaccante del Manchester City è aumentata la concorrenza dopo l'arrivo di Wilfried Bony dallo Swansea: la Signora prova a piazzare il colpo, Fair play finanziario dei Citizens permettendo.

Il calciomercato della squadre italiane è sempre più attivo, giorno dopo giorno. La Juventus sta cercando di piazzare il colpo in attacco o sulla trequarti, come l'interessamento per Mkhitaryan, Januzaj e Praet. Nelle ultime ore si sono intensificate le voci su un ritorno di fiamma della Vecchia Signora per Stefan Jovetic. Le ragioni del campo darebbero fiato a chi sogna un colpo del genere, le ragioni del portafoglio e della gestione della rosa del City no. Ma andiamo con ordine. Il calciatore montenegrino all'inizio di questa stagione sembrava l'unico punto fermo per il tecnico Manuel Pellegrini. La doppietta al Liverpool nella seconda giornata (rivedi gli highlights di Manchester City-Liverpool 3-1), l'ambientamento ormai completato e un buon stato di forma ne facevano presagire un futuro radioso. In più Dzeko era relegato in panchina e Aguero faticava a trovare il ritmo partita per via dell'infortunio muscolare sul finire della scorsa stagione. La sanzione dell'Uefa in estate per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario aveva costretto i Citizens a puntare su pochi giocatori come Mangala e Fernando dal Porto, limitando la spesa a circa 60 milioni di euro senza rinforzare l'attacco. La Uefa impone che le sponsorizzazioni commerciali con parti correlate (Ethiad su tutti) non aumentino di valore, una rosa di 21 giocatori e un deficit per il 2015 di soli 10 milioni di euro.

Calciomercato Juventus: Jovetic, Bony e il Fair play finanziario 

Ritornando al calcio giocato, Jovetic nella sconfitta con lo Stoke della terza giornata di Premier s'infortunava alla coscia, saltando quattro partite. Il calciatore ex viola rientrava dal primo minuto con il Manchester United solo alla decima giornata. Nelle successive quattro partite Jo-Jo rimane una volta in panchina ma parte da titolare le altre tre, trovando la via della rete in due occasioni. Nel momento in cui sembrava aver ritrovato lo smalto dell'inizio del campionato, Jovetic rimane vittima di un altro infortunio sempre alla coscia. A far pesare la sua assenza una serie di circostanze. Pellegrini da metà dicembre deve fare a meno anche di Aguero per un brutto infortunio al ginocchio e di Dzeko. Il City arriva nella cruciale sfida per il passaggio agli ottavi con la Roma (qui gli highlights di Roma-Manchester City 0-2) solo con Dzeko. Il tecnico cileno però nelle tre sfide natalizie si trova senza punte e schiera spesso un'ala, James Milner, come riferimento offensivo nel 4-2-3-1. L'emergenza in attacco fa propendere il City per il rinforzo. La quarta punta è necessaria per via della partenza verso Valencia di Alvaro Negredo la scorsa estate. Ecco che pochi giorni fa, nonostante il ritorno di Aguero, il Manchester City decide di puntellare l'attacco.

Calciomercato Juventus: Jovetic, Bony e il Fair play finanziario 

Dallo Swansea arriva Wilfried Bony, ivoriano 26enne che con i Cigni in questa stagione ha realizzato 9 reti in 20 partite e nella scorsa 16 in 34 presenze. Il suo acquisto costa alle casse dello sceicco Mansur 30 milioni di euro. Secondo la stampa inglese l'acquisto dell'ivoriano non implica la cessione di Jovetic. Il City è ancora in corsa in Champions League e sta lottando con il Chelsea per vincere il titolo della Premier League. Inoltre Bony non sarà disponibile prima della fine della Coppa d'Africa, non prima quindi della fine di gennaio se la sua Costa d'Avorio dovesse arrivare alla fase finale. E' molto improbabile al momento che i dirigenti Sky Blue e lo stesso Pellegrini decidano di privarsi di Jovetic, ovvero la loro terza e ultima punta in questo momento. L'unica possibilità è che arrivi una quinta punta e che il montenegrino si senta chiuso. Se il City dovesse piazzare un ulteriore colpo, considerato il rispetto della rosa a 21 giocatori e il deficit controllato, allora una cessione di Jovetic in questa sessione di mercato potrebbe anche essere considerata. Più probabile che l'affare venga fatto dalla Juve in estate, quando conti e sanzione sarà tolta dall'Uefa. Fino al 2 febbraio però i tifosi bianconeri possono sempre sognare.

Crediti: web , Archivio web