Massimo Ferrero, Buffon, Ekdal: Il pagellone della 5^ giornata di Serie A  

Masssimo Ferrero
Ecrit par

Il 29 settembre si è chiusa la 5^ giornata della Serie A 2014/2015, ed è il momento del nostro pagellone. Ecco il meglio e il peggio delle giornate calcistiche dal 27 al 30 settembre.

Con i posticipi di Udinese-Parma (guarda gli highlights) e Palermo-Lazio (guarda gli highlights), si è chiusa la quinta giornata di serie A 2014/2015 ed è nuovamente il momento del Pagellone. Come negli appuntamenti precedenti, la formula prevede voti da 0 a 10 dati a fatti, personaggi, squadre ed episodi rilevanti della bagarre calcistica appena conclusa. Anche alla fine di questa giornata, Massimo Ferrero non sbaglia un colpo con la sua Sampdoria (pur perdendone parecchi nelle interviste), mentre Albin Ekdal potrà raccontare la sua domenica di Inter-Cagliari ai nipoti, Gigi Buffon gioca di astuzia, e l'Inter per 90 minuti è tornata quella da ridere, dei bidoni degli anni novanta/duemila. Ecco il meglio ed il peggio di questa quarta giornata di Serie A 2014/2015.

Altri articoli su Serie A 2014/2015Empoli-Milan 2-2: Video highlights e sintesi serie A 2014-2015Inter-Cagliari 1-4: Video tripletta Ekdal 5^ Serie A 2014-2015Atalanta-Juventus 0-3: Video highlights e sintesi gol Tevez 5^ serie A 2014-2015Genoa-Sampdoria 0-1: Video highlights e sintesi 5^ Serie A 2014-2015

Massimo Ferrero, Buffon, Ekdal: Il pagellone della 5^ giornata di Serie A  
Massimo Ferrero - Voto 10

E' arrivato nel calcio da perfetto sconosciuto, ma tra una intervista plateale e una battuta fuori luogo Massimo Ferrero ha costruito un sistema che funziona. La Sampdoria vince anche il derby della lanternaGenoa-Sampdoria (guarda gli highlights) e si conferma da sola al terzo posto del campionato. Forse Ilaria d'Amico non risponderà bene all'invito “con l'anello al dito la vorrei portare a Ostia Lido” , ma la Sampdoria che piaccia o no è diventata una squadra che per gli avversari è esattamente come il suo presidente: inquietante

Massimo Ferrero, Buffon, Ekdal: Il pagellone della 5^ giornata di Serie A  
Albin Ekdal – Voto 9

Una prova da raccontare ai futuri nipoti: tre gol in un tempo, a guidare la squadra ultima in classifica alla gloria nel fortino di San Siro, proprio come Gareth Bale nella famosa Inter-Tottenham 4-3 del 2010. Il Cagliari non ha rubato proprio nulla, ed Ekdal si è sempre fatto trovare al posto giusto al momento giusto. L'inter ci ha messo del suo, ma questa volta l'ex Brommapojkarna, Juventus, Siena e Bologna merita un 9.

Massimo Ferrero, Buffon, Ekdal: Il pagellone della 5^ giornata di Serie A  
Gigi Buffon - Voto 8

In qualsiasi sport la testa è tutto e Gigi Buffon di esperienza ne ha da vendere. Nel match contro l'Atalanta, confonde le idee a German Denis parando un calcio di rigore. “Piazzamela qui, mi butto qui” sembra suggerire all'argentino che, effettivamente, la piazza lì. Per quanto possa o non possa sembrare corretto, è così che si fa: oltre che di gambe, il calcio è fatto anche di psiche.

Massimo Ferrero, Buffon, Ekdal: Il pagellone della 5^ giornata di Serie A  
Manuel Pucciarelli – Voto 7

Da sempre nelle file dell'Empoli, Pucciarelli segna il suo secondo gol in serie A in due partite consecutive. Nato trequartista e con un cognome frivolo, si è riciclato come seconda punta nell'Empoli neopromosso che, dalla serie B, non ha variato la sua rosa. Con lui dal primo minuto i toscani non hanno mai perso e, almeno per il fantacalcio, sta diventando un jolly per più di qualcuno. Ricordiamoci che, a questi ritmi, dall'Empoli sono poi usciti giocatori come Montella e Di Natale. Sarà lui il prossimo?

Massimo Ferrero, Buffon, Ekdal: Il pagellone della 5^ giornata di Serie A  
Inter - voto 0

L'espressione di Eric Thohir è eloquente, e per novanta minuti a San Siro si è rivisto un colabrodo degno dei peggiori nerazzurri degli anni novanta/duemila: Nagatomo ci ha messo la stessa voglia di Sergio Conceicao, Hernanes sembrava il “leggendario” Vampeta mentre Vidic e Juan Jesus hanno fatto gli stessi danni degni di un Gonzalo Sorondo qualunque. Il tutto mentre il Cagliari ha semplicemente sfruttato ciò che è stato concesso. Walter Mazzarri si scusa appellandosi al turnover e il popolo di twitter, giustamente, lo massacra.

Crediti: Marco Pighizzini, melty.it, web , Archivio web