Better Call Saul: Tutto sullo spin-off di Breaking Bad

Il mitico avvocato Saul Goodman
Ecrit par

Saul Goodmann sta per tornare. Con il teaser trailer da poco pubblicato si fa calda la strada per l'inizio di Bettar Call Saul, l'attesissimo spin-off di Breaking Bad. Tutto sul nuovo show della AMC su melty.it.

Febbraio 2015 è ancora molto lontano, ma Better Call Saul inizia pesantemente a far parlare di sé. Merito dei due creatori Vince Gilligan e Peter Gould che hanno iniziato a sbottonarsi sulla loro nuova creatura ma anche del primo teaser dello spin-off di Breaking Bad. A circa un anno e mezzo dalla fine della pluripremiata serie con Bryan Cranston tornerà quel mondo tanto amato dai fan di mezzo mondo. Protagonista, come tutti già sappiamo, sarà l'avvocato Saul Goodman, interpretato da Bob Odenkirk che tornerà a rivestire il ruolo del folle avvocato di Walther White. Scontato, quindi, che i toni saranno leggermente diversi rispetto a quelli della serie originale e che il protagonista fornirà alla serie quel tocco di humor nero, già ben presente in Breaking Bad ma che qui risulterà predominante. Peter Gould, braccio destro di Gilligan nella creazione della serie, rivestirà il ruolo di showrunner del progetto, mentre sono state svelate le prime caratteristiche di un prodotto che risulta interessante e che potrebbe diventare molto di più che un semplice prequel. Scopriamo perché.

Better Call Saul: Tutto sullo spin-off di Breaking Bad

Il cast sarà ricco e parecchio variegato. Da Breaking Bad arriverà, oltre a Odenkirk, anche Jonathan Banke, che nella serie interpretava Mike Erhmantraut. Michael McKean interpreterà Chuck, il fratello del protagonista, mentre saranno presenti Rhea Seehorn nel ruolo di Kim e Patrick Fabian e Michael Mando che saranno Hamlin e Nacho. Il prequel sarà ambientato nel 2002, sei anni prima rispetto all'inizio di Breaking Bad. Per questo motivo è molto probabile che il “buon” Walter White, salvo sorprese, non farà capolino nella serie. A far sperare i fan sarà però la struttura stessa della serie che, a quanto pare, non seguirà una linea temporale precisa ma, come la serie madre, utilizzerà falshback e flashforward in abbondanza. Dal punto di vista narrativo Better Call Saul seguirà la nascita di Saul Goodman sino a farlo arrivare a quello che tutti conosciamo. Inizialmente vestirà i panni di Jimmy McGill, avvocato di poco conto la cui vita cambierà grazie all'incontro con mike. Lo stile registico ed estetico sarà molto diverso rispetto a quello di Breaking Bad. Lo show si ispirerà agli stilemi più classici del cinema moderno.

Better Call Saul: Tutto sullo spin-off di Breaking Bad

Vista la presenza di Mike sono in molti a credere che nella serie farà capolino il mitico Gus Fring, personaggio di Breaking Bad interpretato da Giancarlo Esposito. Peter Gould ha però quasi del tutto smentito la notizia, provando a tracciare una linea netta tra Better Call Saul e il suo illustre prequel: “Better Call Saul non sarà un album dei ricordi dove man mano compaiono tutti i personaggi tanto amati. Sarà una serie nuova. Concordo che ci sia ancora molto da dire su Gus, ma è anche vero che nella trama originale mi è sempre parso di capire che Saul non lo conoscesse in prima persona: conosceva qualcuno che conosceva qualcuno”. Vedremo se si riusciranno a tenere le giuste distanze o se lo show vivrà sempre all'ombra del suo fin troppo illustre predecessore. É innegabile che i creatori si siano tuffati in un'avventura affascinante ma pericolosa e con un effetto revival e di manifesta inferiorità che la potrebbe davvero penalizzare. Noi, per la bellezza del personaggio di Odenkirk speriamo proprio di no. Per scoprirlo dovremo aspettare ancora qualche mese: AMC trasmetterà lo show a partire da febbraio 2015 con 10 episodi per la prima stagione 13 per la seconda.

Better Call Saul: Tutto sullo spin-off di Breaking Bad
Crediti: Youtube, web , Breaking Bad , better call saul, melty