Better Call Saul: Streaming 1x10, Recap, spoiler e commento season finale "Marco"

Un'immagine del season finale di Better Call Saul
Ecrit par

Si è conclusa ufficialmente la prima stagione di Better Call Saul. Con la puntata 1x10, il season finale “Marco”, Jimmy McGill ci ha dato ufficialmente appuntamento alla seconda stagione. Recap spoiler e commento dell'ultimo episodio.

Sulle note di “Smoke on the water” si è conclusa ufficialmente la prima stagione di Better Call Saul. La puntata 1x10, il season finale “Marco”, andato in onda su AMC il 6 aprile, ci ha regalato una conclusione atipica e diversa da quella che ci saremo inizialmente aspettati. Un finale quasi del tutto privo di colpi di scena e momenti da groppo in gola, un finale lento ma chirurgicamente preciso nel concludere “in peggio” la parabola di un uomo che ha definitivamente abbandonato ogni velleità di fare qualcosa di buono della sua vita e si è arreso al suo lato oscuro, ai suoi fantasmi e al suo passato. In questo senso vanno ad assumere un grande significato la melodia dei Deep Purple, la figura di Marco e l'anello al dito mignolo del protagonista, quello che in futuro connoterà fortemente la figura di Saul Goodman e che qui è entrato finalmente in possesso del nostro Jimmy. La morte dell'amico di una vita Marco ha metaforicamente segnato la morte dell'ormai noto truffatore Jimmy Scivolone, ma anche quella del Jimmy McGill che “fa la cosa giusta”. Davanti a noi ci sarà con tutta probabilità una persona nuova, un avvocato che non si farà mai più scappare 1,6 milioni di dollari perché moralmente sbagliato. Davanti a noi avremo solo Saul Goodman. Quella trasformazione tanto attesa e parzialmente iniziata in Pimento è qui giunta al suo totale ed ineluttabile compimento.

Better Call Saul: Streaming 1x10, Recap, spoiler e commento season finale "Marco"

Il Jimmy venuto fuori dalla rivelazione scottante del tradimento di suo fratello Chuck è apparentemente il solito uomo dismesso e triste, incapace di reagire agli eventi della vita. Al suo interno però qualcosa ha iniziato a muoversi e l'ennesimo Bingo insieme agli anziani della casa di cura è li a mostrarci, in maniera originale e incredibilmente drammatica, che il vecchio avvocato succube di se stesso sta per riabbracciare drammaticamente la sua vera natura, quella che lo ha sempre tormentato e non è mai realmente andata via. É probabilmente questo il momento drammaticamente più forte dell'intera puntata, in cui Jimmy mostra a quei vecchietti che lo avevano sempre stimato il suo lato più spregevole, quello che lo ha portato a defecare dentro una macchina con il tettuccio aperto e due bambini all'interno solo per fare uno sfregio all'uomo che gli ha portato via sua moglie. Con l'ossessivo ripetersi del rituale del Bingo abbiamo avuto modo di conoscere Jimmy nel profondo, con tutto il vissuto che si porta drammaticamente dentro e che lo ha reso quello che è. Quasi dispiace vedere il nostro avvocato preferito in queste condizioni, fa rabbia scoprire che un talento così puro e cristallino verrà utilizzato in un futuro sempre più vicino per gli scopi più beceri e terribili.

Better Call Saul: Streaming 1x10, Recap, spoiler e commento season finale "Marco"

É così che Jimmy decide di scappare da Albuquerque per vivere una settimana folle di truffe con il suo amico di sempre Marco. Niente ritorni eclatanti da Breaking Bad, niente fratelli Salamanca, ma solo un uomo altrettanto spregevole con cui Jimmy ha condiviso per anni una vita fatta di truffe ai danni di poveri malcapitati. In una scelta registica antiquata e discutibile, ma efficace, fatta di flash e sovrapposizioni continue di eventi e immagini abbiamo modo di ripercorrere, nel presente della serie, il passato che ritorna per un uomo che non ha mai dimenticato la sua natura. Come accaduto in “Hero”, l'episodio 1x04 di Better Call Saul, è l'ormai celebre truffa del Rolex a segnare indissolubilmente la vita del protagonista. Dopo una settimana di bagordi a Chicago sembra giunto il momento per Jimmy di tornare a casa e riprendere la sua carriera da avvocato. É Marco a convincerlo ad attuare il famoso trucchetto per l'ultima volta ed è lo stesso Marco a morire per un infarto poco prima di concludere il colpo, lasciando tutta la sua spregevole eredità sulle spalle di Jimmy. Nel più macabro gioco del trapasso lo spirito di Marco entra metaforicamente all'interno della testa del protagonista, tramite quell'anello nero che sarà il simbolo imprescindibile del Saul Goodman di Breaking Bad.

Better Call Saul: Streaming 1x10, Recap, spoiler e commento season finale "Marco"

É ancora una volta la cura nei dettagli a fare la differenza, dove un piccolo e quasi insignificante oggetto diventa totem mastodontico di un cambiamento costruito puntata dopo puntata e qui giunto a compimento. Anche l'ultima ancora di salvezza per Jimmy, l'affiliazione allo studio con il quale HHM affronterà la class action sugli anziani, viene incredibilmente rifiutata da un uomo che si è arreso a se stesso e al suo destino. Così il dialogo finale con il sempre più dissoluto Mike è il primo vero segno di riconoscimento del nuovo Saul Goodman, quello che la prossima volta non avrà problemi nel rubare i soldi del Kettleman di turno per perseguire il suo scopo. Attendevamo con ansia il momento in cui il vero Saul Goodman si sarebbe palesato, ma non immaginavamo avrebbe fatto così male. Quella dello scanzonato avvocato è solo una maschera superficiale per nascondere un uomo meschino e dalla moralità discutibile, che ha avuto sempre brutte sorprese dalla vita e dai suoi affetti e che alla fine si è arreso a se stesso e alla sua condizione miserabile. Jimmy McGill è al 100% artefice del proprio destino; ha avuto la possibilità di diventare qualcosa di grande, ma si è arreso per l'ennesima volta. Si è arreso a quel Jimmy Scivolone che avrebbe voluto mandare via per sempre e lo ha addirittura riabbracciato, trasformandolo qualcosa di più, un personaggio dalle ambizioni infinite, ma infinitamente più becero e misero, Saul Goodman.

Better Call Saul: Streaming 1x10, Recap, spoiler e commento season finale "Marco"

Chi si aspettava un episodio ricco di colpi di scena dovrà ricredersi totalmente. Peter Gould decide di volare basso e di non smentire di una virgola quello spirito che sin dall'inizio ha pervaso questo Better Call Saul. Sorprende la perfezione con il quale il personaggio è stato raccontato e la coerenza con il quale ci è stato mostrato questo suo forse ultimo cambiamento. Il nuovo nome non è ancora arrivato, ma è ormai chiaro che Saul Goodman si è ormai quasi del tutto palesato. Resta il rammarico per un episodio non perfetto e con qualche calo di ritmo di troppo, ben lontano dai finali di stagione ai quali ci hanno abituato le serie degli ultimi anni e che anche le ultime stagioni di Breaking Bad ci avevano proposto. Ma in casa Gilligan-Gould le cose funzionano in maniera molto differente e una conclusione del genere dovevamo probabilmente aspettarcela. Pur con qualche passo falso fisiologico è perfetto il modo in cui il personaggio è stato costruito e a posteriori è chiaro che non ci sarebbe mai potuto essere un finale diverso da quello che ci è stato mostrato. Probabilmente dalla seconda stagione le cose si faranno ben diverse e forse più divertenti, ma dovevamo per forza scavare nei meandri più oscuri del nostro protagonista. Abbiamo avuto modo di vedere e scoprire chi è veramente Jimmy McGill e non possiamo che esserne appagati. Questo finale ci ha dato ciò che fin dall'inizio chiedevamo, l'arrivo di Saul Goodman. Non pensavamo sarebbe stato così terribile.

Manuel Lai

Crediti: AMC, Archivio web, Spoiler TV