Berlusconi da Massimo Giletti, il video dell’intervista all’Arena

Berlusconi minaccia Giletti di andarsene
Ecrit par

Silvio Berlusconi continua a dettare l’agenda mediatica della campagna elettorale. La sua intervista all’Arena di Massimo Giletti su Rai Uno è stata seguita da più di 4 milioni di telespettatori. Guarda il video su melty.it

“Se lei mi interrompe me ne vado... Eh no, la saluto e me ne vado, dottore. Non si può parlare così di una cosa importante. Siamo in campagna elettorale”. Silvio Berlusconi non conosce il contradditorio e persino un conduttore bonario come Massimo Giletti ieri è diventato un avversario con cui ingaggiare un “corpo a corpo”. Durante l’intervista all’Arena, domenica pomeriggio su Rai Uno, più volte Berlusconi si è alzato dalla sedia minacciando di andare via, perché il povero conduttore si permetteva di interromperlo per porgli delle domande. Si sporgeva verso di lui, con toni e gesti intimidanti, ma Giletti è stato bravo a non cadere nella trappola. Solo dopo la terza minaccia il conduttore si è alzato in piedi per difendersi e restituire a Berlusconi le dimensioni di un nanerottolo, ridimensionandolo anche nei toni e nelle parole. Ma fa rabbrividire il modo in cui Berlusconi saluta il suo avversario, puntandogli l’indice sul petto e facendogli una raccomandazione. “Si guardi Barbara D’Urso, che è brava, bella e gentile”.

Berlusconi da Massimo Giletti, il video dell’intervista all’Arena

Durante l’intervista, in cui interveniva anche il giornalista del Corriere della Sera Massimo Franco, in collegamento da Milano, Giletti ha infatti rinfacciato a Berlusconi il ridicolo monologo andato in scena da Barbara D’Urso a ‘Domenica Live’ (guarda il video su melty.it). “Lei qui non è a casa sua”, ha affermato Giletti alludendo al ruolo di servizio pubblico della Rai. Ma Berlusconi non era d’accordo: “Invece di fare un’intervista, siamo qui a giocare”. Secondo l’ex premier, quello delle domande e delle risposte è un gioco noioso e infruttuoso. Ci sono piuttosto verità assolute da far ingurgitare agli italiani, sempre che a distanza di 19 anni abbiano ancora voglia di farlo. E' in questa ottica che sbandiera i risultati dei suoi governi, che superano quelli "dei 57 governi precedenti" Singolare la sua conclusione: “Guardate in faccia le persone che vi chiedono il voto. Guardate cosa hanno fatto nella vita. Io ho avuto successo in tutti e ho dato lavoro a 57mila persone”. Ecco il commento di una giornalista, sua dipendente: “Ma prima di abbattere l'Imu e parlare dei 2500 euro in meno a famiglia con Monti - insisto - perché non inizia a pagare i suoi collaboratori, giornalisti e fornitori in Mondadori? ” Una replica piuttosto eloquente.