Beppe Grillo : Renzi soffre di “invidia penis”, nel M5S non sarebbe candidabile

Beppe Grillo in Sicilia
Ecrit par

Non è un politico di professione, ma Beppe Grillo è il personaggio più attivo della campagna elettorale in corso per Sicilia e politiche. Con Matteo Renzi la butta sulla virilità: "Soffre di invidia penis, e nel M5S non sarebbe candidabile".

E’ un bel vantaggio, confondersi tra politica e satira. E’ piuttosto comodo mischiare le frasi da comizio elettorale a quelle da one man show. Beppe Grillo, che era arrivato in Sicilia attraversando a nuoto lo Stretto di Messina, ne approfitta al massimo. Prima di ripartire nei paesini siciliani per i numerosi incontri elettorali in vista delle elezioni regionali, stamani ha dedicato sul suo blog un lungo post a Matteo Renzi, sindaco di Firenze in corsa per le primarie del centtos-sinistra. Secondo Grillo Renzi ha un problema: “soffre di invidia penis”. Insomma, Grillo ce l’ha più grande, manco fosse un leghista che ce l’ha duro. Sarà d’accordo Nicole Minetti, che nelle pagelle dei politici aveva dato un bel 7 a Renzi e soltanto 4 a Grillo? Il comico genovese, leader del Movimento 5 Stelle, ha poi precisato di riferirsi al programma elettorale: “Renzi sente profondamente la mancanza di un programma elettorale del Pdmenoelle (PD, ndr) di egual valore al nostro. Per questo si considera intimamente inferiore. Questa situazione lo manda in bestia. Vorrebbe essere come noi, ma deve accontentarsi di essere del pdmenoelle. Un trauma”.

Da una parte lo fustiga, dall’altra lo corteggia. Perché Beppe Grillo prende chiaramente in considerazione l’ipotesi di un Renzi militante per il Movimento Cinque Stelle. Ma chiarisce che nelle liste del “non partito”, non saerebbe candidabile: “Il M5S prevede un massimo di due mandati e Renzi sarebbe quindi già arrivato a fine corsa dopo la presidenza della Provincia di Firenze e l'attuale carica di sindaco”. Poi la provocazione: “Il M5S non vuole alcun rimborso elettorale. Lo ha già dimostrato con i fatti e i probabili 100 milioni di euro che gli spetterebbero dopo le politiche li lascerà allo Stato. Renzi vuol fare altrettanto con i soldi che si intascherà il pdmenoelle? Chi pagherà la campagna elettorale, le feste di partito e le convescìon? ”. Grillo graffia e lo fa spesso con argomenti coerenti. Ma cosa pensate del suo metodo?

Crediti: Archivio web


1 commenti
  • Grillo ha aggiunto: Renzi è un ebetino inconsapevole, il compagno di banco che ti copia il compito ma non sa spiegarlo alla maestra, un succhiaruote della politica, un sindaco a zonzo, un aspirante dalemino, un vuoto con il buco intorno. Però è gggiovane e tanto a modino. Se si comporta bene valuterò la sua iscrizione al M5S come attivista.