Belen e Stefano: Matrimonio, la favola del rifiuto dei preti

Stefano e Belen
Ecrit par

Cosa non si inventa per fare un po' di gossip: preti che rinuncerebbero a sposare Belen Rodriguez e Stefano Di Martino per timore del troppo clamore mediatico. Pensate che la Chiesa al giorno d'oggi non ne abbia bisogno?

Il primo si chiama Don Roberto Cavazzana, è stato persino intervistato da “Repubblica” e Michele Serra ne ha fatto un elogio nella sua “Amaca”. Afferma, ma con vaga convinzione, di aver rinunciato a celebrare le nozze di Belen e Stefano, per evitare troppo clamore attorno alla sua figura. Allora Don Cavazzana ha suggerito un altro sacerdote delle sue parti, don Marco Pozzo detto “Don Spritz”, come se affidare un matrimonio a “Don Spritz” non avesse come unico risultato quello di amplificare ancora di più il gossip intorno alle nozze vip dell'anno. Ma le nozze, previste a Comignago (Novara) il 20 settembre prossimo, non le celebrerà neppure lui. E via a sprecare litri d'inchiostro per parlare di un secondo rifiuto, con tanto di ridicolo appello a Papa Francesco (nell'autorevole Huffington Post), perché sia lui a sposare la sua connazionale showgirl e il ballerino di 'Amici'. La ragione addotta dal prete sarebbe che i due hanno rimandato troppo a lunga la sua richiesta di un incontro pre-matrimoniale, la verità è che Belen e Stefano avevano scelto il prete da tempo. Un amico della religiosissima famiglia di Stefano, che porterà un po' di Napule e San Gennaro a Comignago.

Altri articoli su Belen e StefanoBelen e Stefano De Martino: Nudi sulla copertina di "Chi"Belen e Stefano: Il video di Pomeriggio CinqueBelen e Stefano, il matrimonio negato da Don CavazzanaBelen e Stefano: La foto nella posizione del cucchiaio

Belen e Stefano: Matrimonio, la favola del rifiuto dei preti - photo
Belen e Stefano: Matrimonio, la favola del rifiuto dei preti - photo
Belen e Stefano: Matrimonio, la favola del rifiuto dei preti - photo

La favola dei preti che rifiutano: questo scenario evidenzia semmai il contrario. La nostra ipotesi è che i due sacerdoti, risentiti per non poter celebrare le nozze mediatiche, abbiano girato la frittata sostenendo di aver rinunciato di propria sponte, e salvando così l'istituzione che rappresentano. Perché si tratta comunque di due sacerdoti vicini ai vip e alla wedding planner Giorgia Matteucci, grande amica di Belen e moglie del calciatore Emilano Bonazzoli. E non è certamente una colpa essere vicini ai vip, e tanto meno tramandare la parola del Signore attraverso eventi mediatici. La prova che trovare un prete per i due sposini non sia difficile, l'ha data il parroco di Comignago, Don Sulis, che è saltato sull'occasione per proporre i suoi offizi. La parola fine a questa vicenda, l'ha messa la stessa Belen con un comunicato: “Abbiamo scelto di affidare la cerimonia ad una persona di fiducia, una persona legata alla famiglia di Stefano da sempre. La scelta non è mai stata messa in dubbio, l’avevamo deciso fin dall’inizio. Siamo molto credenti, il sacramento del matrimonio è una cosa molto importante per noi ed è per questo che vogliamo far cessare queste inutili discussioni”.

Belen e Stefano: Matrimonio, la favola del rifiuto dei preti
Crediti: Archivio web, web , Belen