Beko Final Eight 2015: Ecco gli accoppiamenti

Il tabellone delle Final Eight 2015
Ecrit par

Posticipo ininfluente: già decisi gli accoppiamenti per la Beko Final Eight 2015. Milano con Avellino, Sassari con Cremona, Reggio pesca Trento e Venezia sfiderà Brindisi. Con le assenze-beffa di Cantù e Varese.

Non servirà aspettare il posticipo di questa sera per definire la classifica al termine del girone d'andata: in virtù dei risultati del fine settimana, in particolare la sorprendente (ma non troppo, visto l'andamento del campionato dei brianzoli) sconfitta interna dell'Acqua Vitasnella Cantù contro l'Acea Roma, nonché dei precedenti scontri diretti, gli accoppiamenti per le Beko Final Eight di Coppa Italia 2015 sono già fatti. Rimane certamente influente, ma solamente per il prosieguo del campionato, la partita di questa sera tra la Giorgio Tesi Group Pistoia ed i campioni d'Italia dell'EA7 Emporio Armani Milano, che al primo turno della coppa (20-22 febbraio a Desio) troveranno l'insidiosa Sidigas Avellino, vincitrice del trofeo nel 2008. Alla Dinamo Sassari toccherà la Vanoli Cremona, mentre Reggio Emilia se la dovrà vedere con la matricola terribile Trento e la Reyer Venezia, nella sfida forse più imprevedibile, affronterà l'Enel Brindisi.

Beko Final Eight 2015: Ecco gli accoppiamenti

A guardarla con gli occhi degli organizzatori, certo, appare come un'enorme beffa l'assenza di Cantù, sostanzialmente padrona di casa, e della vicina Varese. A bocce ferme si confidava che almeno una delle due, oltre all'Olimpia Milano, si qualificasse per la coppa andando così verosimilmente a riempire con i suoi tifosi gli spalti del PalaDesio anche nelle gare precedenti alla finale, ma le due squadre lombarde – pur se in modo diverso – hanno deluso le aspettative. Così, per evitare che la manifestazione sia un flop, si dovrà confidare nei tifosi di Milano e Cremona (vicini geograficamente ma piuttosto tiepidi) e nell'entusiasmo delle tifoserie del sud. Insomma, di certo la Legabasket non è una lega da prendere a esempio per l'organizzazione di eventi, ma non si può dire che sia accompagnata dalla fortuna. Sperando almeno che lo spettacolo in campo sia all'altezza del prestigio (ormai di rendita) del massimo campionato italiano.

Crediti: Legabasket TV, Legabasket