Basket Eurocup: Vincono Roma e Reggio Emilia, Cantù KO

Cantù travolta a Las Palmas
Ecrit par

Nella 1^ giornata dell'Eurocup 2014/2015, l'Italia va a segno con Roma (in trasferta) e Reggio Emilia contro Bamberg, ma Cantù prende 20 punti alle Canarie. Guarda gli highglights su melty.it.

È un “sorriso a due terzi” quello dell'Italia del basket al debutto nell'Eurocup 2014/2015. Quest'anno il nostro Paese presenta ai nastri di partenza della seconda coppa continentale per club (la prima è l'Eurolega, questi i sorteggi dei gironi di Milano e Sassari) tre club: la rinnovatissima Acea Virtus Roma, l'ambiziosa Grissin Bon Reggio Emilia e l'agguerrità Foxtown Cantù. Proprio i brianzoli, in campo ieri sera, hanno steccato l'esordio in quel di Las Palmas, prendendo 20 punti dall'Herbalife Gran Canaria (101-81) e dando preoccupanti segnali di “morbidezza” e disorganizzazione difensiva. Nulla è perduto, certo, per la squadra di Pino Sacripanti, che se non altro ha avuto una prova statisticamente incoraggiante da James Feldeine (25); ma dopo il KO nel derby contro Varese (inutili le prodezze di DeQuan Jones presenti nella Top Ten), la sconfitta in coppa ha confermato alcuni problemi di collaudo che destano già irrequietezza tra i caldissimi tifosi canturini.

È andata molto meglio, invece, alla Virtus Roma, che con un primo tempo grandioso (27-51) ha espugnato comodamente (59-88) il campo di uno Spirou Charleroi che, a guardare i nomi in organico, non pare esattamente una squadra materasso. Protagonisti del successo corsaro l'ex Pistoia Kyle Gibson (16 punti) e soprattutto un indiavolato Brandon Triche (26, 6 rimbalzi, 5 assist e 37 di valutazione), ma ben 9 dei 10 giocatori schierati da Luca Dalmone sono andati a segno, persino il fresco 21enne di origine albanese Rei Pullazi. Vittoria meno larga ma non meno importante per la Grissin Bon, che con qualche difficoltà (pienamente comprensibile, vista la caratura dell'avversario e il recente infortunio di Drake Diener, costretto ai box per oltre un mese) è riuscita ad avere ragione (70-67) dei pluricampioni di Germania del Brose Bamberg. Dopo un primo tempo magistrale di Rimantas Kaukenas (13), è stato il nucleo italiano a trascinare la squadra di Max Menetti al trionfo, con un superbo Andrea Cinciarini (15, 9 rimbalzi e 6 assist) ma anche 32 punti totali dal trio azzurro del futuro Mussini-Della Valle-Cervi.

>>> RISULTATI, CLASSIFICHE , STATISTICHE E ALTRI HIGHLIGHTS

Crediti: CB Gran Canaria, Archivio web, web