Barcellona-Juventus 3-1: Highlights e sintesi Finale Champions League 2015

La festa sul primo gol di Ivan Rakitic
Ecrit par

Gli highlights di Barcellona-Juventus 3-1, finale di Champions League 2015. Apre Rakitic e pareggia Morata. Regalano il triplete le reti di Suarez e Neymar. Ecco la sintesi di Juventus-Barcellona.

Il Barcellona vince 3-1 la finale di Champions League con la Juventus all'Olympiastadion di Berlino e si laurea Campione d'Europa per la quinta volta c'entrando il secondo triplete della sua storia. I blaugrana salgono a cinque Coppe dalle grandi orecchie nella loro bacheca come il Bayern, vincendo tutte e quattro le ultime finali a cui hanno partecipato (2006, 2009, 2011). Xavi, Iniesta e messi entrano nella storia: è la loro quarta Champions League in dieci anni. Xavi lascia il Barcellona per andare a giocare in Qatar dopo ben 17 anni in Catalunya, firmando la sua 157esima presenza, nessuno quanto lui in assoluto ha fatto meglio per numero di presenze nella storia della Champions. Luis Enrique invece entra nella storia del Barcellona al suo primo anno da allenatore del club catalano, centrando il triplete e forse salutando da vincente l'ambiente come molti rumors vogliono. La Juventus esce dal campo sconfitta e con un pizzico di rammarico perché nel secondo tempo, sul risultato di parità, la squadra sembrava avere la partita in pugno e con Tevez ha avuto anche la palla del vantaggio. E' mancato il tocco del campione nel momento decisivo. Il club bianconero diventa suo malgrado la squadra che ha perso più finali in Europa: sono sei con quella di questa sera su otto partecipazioni. Ma andiamo alla cronaca di Juve-Barcellona. Nessuna novità negli schieramenti della due squadre. Barzagli gioca al centro della difesa mentre Iniesta completa la mediana. Ecco la formazione della Juventus: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Evra; Pirlo, Marchisio, Pogba e Vidal; Morata e Tevez. Il Barcellona: Ter Stegen; Dani Alves, Mascherano Pique, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Suarez, Messi, Neymar.

Barcellona-Juventus 3-1: Highlights e sintesi Finale Champions League 2015

Pronti via e la Juve dopo tre minuti è già sotto. Vidal si perde Iniesta in area, che con un tocco morbido libera Rakitic, per il tap-in vincente. Il croato segna il gol più importante della sua carriera, il secondo in questa edizione della Champions. La Juve fatica a riprendersi dal ko. All'8' Morata s'invola sulla destra, salta Mascherano e appoggia per Vidal fuori dall'area: il cileno non abbassa il corpo e la palla finisce di molto alto sopra la traversa. La risposta dei Blaugrana è nel tiro di Neymar, che finisce anche questo alto. La Juve dopo i primi minuti di pressing aspetta il Barça, lasciando il possesso palla ai catalani. Al 13' un'altra palla persa a centrocampo permette a Suarez di incunearsi in area e scaricare per Dani Alves: il tiro a botta sicura è salvato da un miracolo di Buffon, che in controtempo rimane in piedi e salva la porta. Al 20' Pogba fugge via in contropiede e ci vuole l'intervento di Mascherano per salvare su Tevez. La Juve ricomincia a pressare alto e costringe Ter Stegen a compiere un errore, ma Morata in area sbaglia il tiro a giro. Tra il 39' e 40' Suarez ci prova prima con un tiro di punta che passa a pochi centrimetri e poi con un tiro deviato in angolo da Buffon. La Juve quando attacca soprattutto dalla destra. Al 44' l'ultimo tiro del match è di Marchisio, che però non riesce ad angolare e trova le mani di Ter Stegen. Prima del duplice fischio Leo Messi si accende: dribbling secco in area e panico tra i bianconeri, che se la cavano grazie a una chiusura di Bonucci.

Barcellona-Juventus 3-1: Highlights e sintesi Finale Champions League 2015
Barcellona-Juventus 3-1: Highlights e sintesi Finale Champions League 2015
Neymar Goal | Juventus 1-3 Barcelona 06.06.2015 HD di brilche

Nella ripresa nessuno dei due tecnici cambia. Al 48' i Blaugrana vanno via in contropiede in cinque contro tre e ci vuole un'altra grande parata di Buffon. Al 54' però la Juve pareggia. Marchisio con un colpo di tacco innesca Lichtsteiner, che imbecca a sua volta Tevez: girata dell'Apache in area, grande parata di Ter Stegen e tap-in facile di Alvaro Morata. E' il terzo gol nelle ultime tre partite per lo spagnolo, il quinto gol in questa edizione della Champions. La Juve ha molta più facilita nell'andare al tiro. Come con Tevez e Pogba, che non riescono a impensierire Ter Stegen. Nel momento migliore della Juventus il Barcellona trova il vantaggio. Messi ci prova dal limite, Buffon non è perfetto nella respinta e Suarez è letale nel tocco sotto porta. Il Barcellona tre minuti dopo segna anche il 3-1 ma l'arbitro turco Caneyt su segnalazione dell'assistente annulla la rete di Neymar. Il brasliano colpisce di testa ma la deviazione di mano è decisiva. Poco prima della mezz'ora la Juventus va vicino al pareggio. Ter Stegen esce fuori dai pali ma colpisce Mascherano e la palla esce di poco sopra la traversa. Nell'ultima azione Neymar sigla il 3-1 e la fine della partita e dei sogni di recupero della Juve.

LA SINTESI DI BARCELLONA-JUVENTUS 3-1
Crediti: ap, web , Archivio web