Barcellona-Bayern 3-0: Highlights e sintesi Champions League

Lionel Messi accerchiato dai bavaresi
Ecrit par

Gli highlights di Barcellona-Bayern 3-0, semifinale d'andata di Champions League. Lionel Messi sigla una doppietta e Neymar chiude la gara. Martedì prossimo all'Allianz Arena servirà un miracolo a Guardiola per ribaltare il risultato.

Il Barcellona dei fenomeni batte il Bayern Monaco con un netto 3-0 e ipoteca la finale di Berlino del 6 giugno prossimo. Un risultato stretto per quello che si è visto in campo e lascia pochissime speranze ai tedeschi per il ritorno all'Allianz Arena (qui gli highlights di Juventus-Real Madrid 2-1). Protagonista assoluto e assoluto fuoriclasse è Lionel Messi, che con una doppietta ha abbattuto il muro eretto da Guardiola. Il secondo gol è da far rivedere alle scuole calcio: dribbling secco ubriacante su Boateng e scavetta a Neuer in uscita. il 3-0 è opera di Neymar in contropiede al 94'. Una beffa per la difesa bavarese, che fino al 32' era riuscita seppur con tanta fatica a tenere inviolata la porta. Il grande ex della gara Pep Guardiola esce sconfitto e umiliato dal Camp Nou. Al ritorno si gioca la riconferma sulla panchina tedesca. Cosa potrebbe succedere in caso di ko? Rummenigge e la dirigenza lo confermerà con sole due semifinali all'attivo e due Maisterschale? L'assenza degli infortunati Robben, Alaba e Ribery sono una parziale attenuante. Stasera il Bayern è apparso inferiore anche a livello di palleggio, fondamentale su cui l'allenatore catalano ha spesso eccelso ma su cui il suo amico Luis Enrique si è dimostrato più forte. Ma andiamo alla cronaca del match.

Guardiola rischia la difesa a tre, con Boateng, Benatia e Rafinha. Nel Barça nessuna novità e formazione tipo confermata. Il primo tempo si è aperto con il Barcellona a mille all'ora e già al 12' vicino al gol. Suarez s'invola sul filo del fuorigioco ma Neur con un intervento di piede salva la porta. Guardiola decide di abbandonare la difesa per una più prudente difesa a quattro. Tre minuti dopo Neymar è vicino al tap-in vincente ma Rafinha fa una buona chiusura salvando tutto. L'unica risposta del Bayern è nei piedi di Lewandowski, che da pochi metri sbaglia un gol clamoroso su splendido assist di Muller. I Blaugrana però sembrano andare al doppio della velocità e Messi non è da meno. Al 27' è Suarez a spedire la palla sopra la traversa da ottima posizione. Al 39' Iniesta pesca Dani Alves con un lancio: tiro al volo del terzino e altro salvataggio di Neuer. Il primo tempo finisce con cinque tiro nello specchio dei Blaugrana e zero dei bavaresi, in netta difficoltà.

Nella ripresa il primo tiro in porta è del Barcellona dopo poco più di dieci minuti di gioco, troppo centrale per impensierire il portierone tedesco. Al quarto d'ora Messi serve Neymar, ma l'attaccante non ha il tempo di controllare che all'altezza dei trenta metri Neuer lo anticipa in uscita e spazza via. Il Barcellona però vuole la vittoria e tra il 76' e l'80' e chi se non Leo Messi. Il fuoriclasse argentino riceve palla all'altezza dei 20 metri da Dani Alves e con un tiro forte e preciso gonfia la rete. La Pulga vuole lasciare un segno indelebile sulla Champions e ci riesce con una giocata che rimarrà negli annali. Entra in area, mette a sedere Boateng come un birillo e sull'uscita di Neuer lo beffa con un pallonetto col suo piede debole, ovvero il destro. Un gol che fa impazzire il Camp Nou e che lo issa a quota 10 reti nella classifica. Ma l'ira e la voglia di chiudere la gara è talmente forte che in pieno recupero, al minuto 94, un contropiede orchestrato da Messi viene finalizzato da Neymar, che non perdona Neuer con un preciso fendente e segna un gol fondamentale per le sorti della qualificazione alla finale di Berlino.

Crediti: web , afp