Avengers Infinity War: Spider-Man, da Sony a Marvel cosa buona e giusta?

Triangolo di supereroi
Ecrit par

L’accordo tra Marvel e Sony sembra essere vicino. In ballo c’è il destino di Spider-Man, che la Casa dele Idee vorrebbe riportare al quartier generale per salvare dalla svolta soap romantica data al supereroe nerd dal regista Marc Webb.

L’Uomo Ragno protagonista di una di quelle pubblicità progresso col messaggio sociale strappalacrime: è partita la campagna “Save the Spider-Man”, con tanto di onlus benefica (per il supereroe) messa su dalla Marvel. Il motivo? Peter Parker rischia l’estinzione cinematografica dopo il mezzo flop di “The Amazing Spider-Man” e dopo il sequel, colpevole per molti di essere più una commedia romantica che un cinecomic, nonostante il film abbia incassato piuttosto bene. Il Sony Leak (che ha colpito anche "Spectre", il nuovo film di James Bond), l’enorme tam-tam mediatico suscitato dall’attacco hacker della Nord Corea alla major, ha portato alla luce alcuni dettagli riguardanti il futuro dell’Uomo Ragno, che dovrebbe passare sotto l’egida Marvel con le partecipazioni a “Captain America: Civil War” (difficile al momento) e “Avengers: Infinity War” (più probabile). RAGNO NON PORTA GUADAGNO. Gli Studios di Kevin Feige vogliono rilanciare il franchise di Spider-Man e per farlo sono disposti a ripartire da zero, cambiando persino il protagonista: non più Andrew Garfield ma Logan Lerman, visto in “Quel Treno per Yuma” e prossimamente al cinema con “Fury” a fianco di Brad Pitt.

Avengers Infinity War: Spider-Man, da Sony a Marvel cosa buona e giusta? - photo
Avengers Infinity War: Spider-Man, da Sony a Marvel cosa buona e giusta? - photo
Avengers Infinity War: Spider-Man, da Sony a Marvel cosa buona e giusta? - photo

Le novità arrivano direttamente da uno scambio di mail tra Andrew Gumpert di Columbia Pictures e Amy Pascal, presidente Sony. Gumpert scrive che la Marvel sta facendo molta pressione sull'Uomo Ragno e gli Studios di Feige hanno in mente per Peter Parker molto di più di un cameo in "Captain America: Civil War". Nel prossimo capitolo di Steve Rogers, diretto ancora una volta dai fratelli Russo, Spidey dovrebbe fare la conoscenza in primis di Tony Stark (Robert Downey Jr.). Il magnate delle armi farà dono a Peter Parker di un costume nuovo di zecca pur di fargli sposare la propria causa. Nei messaggi leakati si evince poi che i Marvel Studios intendono ambientare la storia del supereroe ai tempi del liceo (un passo indietro rispetto al secondo capitolo di Webb). Se tutto procederà secondo copione, l'amichevole Spidey di quartiere dovrebbe poi unirsi ai Vendicatori nella lotta a Thanos in "Avengers: Infinity War". La sensazione è che la Sony non sappia più che pesci pigliare con il reboot di Spider-Man, come dimostrano il congelamento del terzo capitolo e l'appello di Amy Pascal a Sam Raimi di sostituire Webb in cabina di regia. La sensazione, come nella più classica delle trattative di calciomercato, è che si vada verso l'accordo tra Sony e Marvel. In primis ne gioverebbe l'Uomo Ragno, che potrebbe così legare le proprie vicende a quelle dei vari Iron Man, Captain America e Thor. L'unione, si sa, fa la forza.

Crediti: Totally a Fan, web , archivio web