Avengers 2: Marvel chiede aiuto a Google per il furto di Age of Ultron

Gli Avengers in team
Ecrit par

Scoppia lo scandalo MarvelLeak dopo il furto del trailer e di alcune clip di "Avengers 2: Age of Ultron" subito dalla Casa delle Idee. I Marvel Studios sono alla ricerca dell’account “John Gazelle” e lanciano un ultimatum a Google…

La Marvel sceglie il villain da combattere: non stiamo parlando dell’ennesimo cattivo da piazzare in uno dei cinecomic programmati da qui al 3000 D.C. bensì di qualcuno di molto più terrestre e zero poteri che però ha mandato su tutte le furie il boss della Casa delle Idee, Kevin Feige. Stiamo parlando del furto del trailer di Avengers 2: Age of Ultron che ha costretto la Marvel ha rilasciarlo prima della data stabilita. Il leader dei comics aveva preso con dignità il furto, twittando un simpatico e autoreferenziale “Dammit Hydra! ”. Questione chiusa? Neanche per sogno: la Marvel si è rivolta alla Corte Federale della California per costringere Google alla massima collaborazione e consentire così di risalire all’account incriminato, reo di aver postato il trailer online. Stando a quanto riporta il documento ufficiale qualcuno che risponde al nome di “John Gazelle” ha postato un file sul suo Google Drive account. Pronta la reazione della Marvel, il cui studio di avvocati ha presentato, il 22 ottobre, a Google una richiesta di rimozione appellandosi alle regole del Digital Millennium Copyright Act (che regolamenta le questioni legate al diritto d’autore), chiedendo al motore di ricerca numero 1 del web la rimozione con effetto immediato del file.

Lo possiamo ribattezzare lo scandalo MarvelLeak: la Casa delle Idee è alla ricerca dell’indirizzo IP associato all’utente di YouTube e Google+. Ma cosa è stato portato via effettivamente dagli archivi dei Marvel Studios? A quanto pareil trailer di Avengers 2: Age of Ultron e la clip con Robert Downey Jr. e Chris Evans che discutono, a cui peraltro dovrete fare l’abitudine visto che, dopo Avengers 2: Age of Ultron (ci saranno addii eccellenti dopo il film? Leggi i dettagli), i due supereroi andranno allo scontro ideologico in Captain America: Civil War, terzo capitolo sul supersoldato Steve Rogers. Nel documento che abbiamo postato in basso potete leggere le dichiarazioni alla corte di Matthew Slatoff, executive director della sicurezza dei contenuti della Marvel, uno che, alla stessa stregua di un collega in Mission Impossible di Brian De Palma, manderanno presto a sorvegliare qualche stazione oceanografica nell’Antartico.

Avengers 2: Age of Ultron (tornerà anche Loki, leggi perchè) sarà un film cruciale, il capitolo per certi aspetti risolutore e spartiacque per una generazione di eroi. Già nelle scorse settimane vi avevamo parlato di possibili cambiamenti in atto, con Capitan America alla guida di una nuova generazione di eroi nella Fase 3 della Marvel. Come nel più celebre dei Casinò, il Mirage di Las Vegas, le carte vengono ora nuovamente mescolate: il sequel di Age of Ultron sarà Infinity War e sarà diviso in due parti, in cui vi sarà spazio per numerose new entry come Black panther e Captain Marvel. Inoltre, nelle scorse settimane, il sito Badass Digest aveva paventato la possibilità che dopo Avengers 2: Age of Ultron (finale tragico del film, qui i dettagli) non ci fosse più spazio per Captain America e Vedova Nera. Gli attori che li impersonano, Chris Evans e Scarlett Johansson) sono infatti in scadenza di contratto. La situazione di Steve Rogers è la più spinosa: non è così lontana l'ipotesi che al suo posto potrebbe subentrare Falcon o Il Soldato d'Inverno Sebastian Stan.

Crediti: The Hollywood reporter, web , archivio