Avengers 2: "Il set di Age of Ultron è una città", la Visione di Paul Bettany

Paul Bettany è Visione
Ecrit par

È il personaggio più misterioso di “Avengers: Age of Ultron”. Di chi stiamo parlando? Di Visione, interpretato dall’attore britannico Paul Bettany (“Il Codice Da Vinci”). L’attore si è detto impressionato dalle dimensioni del set.

Finora non l’abbiamo praticamente mai visto, tanto da pensare che più che un supereroe si trattasse di Kaiser Soze de “I Soliti Sospetti”. Stiamo parlando di Visione, intelligenza artificiale che si unirà ai Vendicatori in “Avengers: Age of Ultron" (qui gli SPOILER dal set Lego). Chiamato ad interpretare una delle new entry del film di Joss Whedon è l’attore britannico Paul Bettany, già voce dell’A.I. personale di Tony Stark, Jarvis. L’attore non si è mai espresso più di tanto sul suo personaggio. Ecco una sua dichiarazione di qualche tempo fa: “Se ne parlassi, verrei licenziato! Partecipare a questo grosso franchise è stato fantastico. Non credevo di avere questa possibilità, perché di solito quando interpreti un personaggio non puoi farne anche un altro (e Bettany presta già la voce a Jarvis, il maggiordomo robotico di Tony Stark). Sono davvero contento che abbiano trovato un modo per farmi partecipare. Aver interpretato Jarvis credo mi abbia aiutato, perché sicuramente quell’intelligenza artificiale ha molto in comune con Visione. Non posso dire se mi sia divertito o meno ad interpretare il ruolo del cattivo, erché non credo che Visione sia a tutti gli effetti un villain. Però, in effetti, all’inizio il rapporto con gli Avengers è complicato”.

Paul Bettany si è lasciato andare anche sulla caratterizzazione psicologica di Visione che, per stuzzicare la curiosità dei fan, nei fumetti diviene in seguito il compagno di Scarlet Witch, che in "Avengers: Age of Ultron" è interpretata dalla sexy Elizabeth Olsen. La strega, sorella di Quicksilver, nei Marvel Comics sarà responsabile…(questa è un’altra storia). Bettany spiega: “La qualità che mi ha affascinato di Visione è il fatto che possieda poteri incredibili ma allo stesso tempo sia anche un pò ingenuo. Nel film lo vedremo affrontare alcune scelte morali e arriverà anche a piangere”.

VISION…ARIO. L’attore de “Il Destino di un Cavaliere” ha dichiarato ora che il set di “Avengers: Age of Ultron” è il più grande in cui abbia mai lavorato: “Non sono mai stato su un set più grande in tutta la mia vita come quello di “Avengers: Age of Ultron”. Sembrava di stare dentro una città, le cineprese erano montate su elicotteri e droni. Non ho mai visto niente di più grosso, mi sono sentito ancora una volta come un bambino sul set. È la cosa più memorabile mai fatta dalla Marvel. Ricordo che eravamo al Comic-Con e mi hanno mostrato alcune scene, sono davvero rimasto a bocca aperta. Ho guardato i colleghi e avevamo tutti la stessa espressione, compreso Samuel L. Jackson: il suo atteggiamento di solito è di chi ha già visto tutto, sempre rilassato, ed invece era sbalordito come tutti noi”.

Crediti: Marvel, Screenrant, web