Avengers 2: Age of Ultron, quali sono i supereroi più originali del cinema?

Ben Stiller è il "furioso" supereroe
Ecrit par

Il 22 aprile uscirà nelle sale italiane “Avengers: Age of Ultron”, il sequel sui Vendicatori diretto da Joss Whedon. In attesa di vedere nuovamente Iron Man e soci, ecco uno speciale sui supereroi al cinema. Uno dei primi? Trinità…

(di Emanuele Zambon). Il mondo ha ancora bisogno di eroi? La risposta è, ovviamente, si. Il mucchio selvaggio messo in campo dalla Marvel nell’attesissimo “Avengers: Age of Ultron” (in uscita il 22 aprile) è solo l’ultimo dei cinecomic sfornati dalle major. I supereroi della Casa delle Idee o della rivale Dc Comics non sono altro che la risposta dei tempi moderni alle divinità tanto in voga nella grande letteratura greca classica. Pensate alle peripezie affrontate da Ulisse per tornare ad Itaca oppure alla carrellata di dèi meschini e viziati tramandati fino ai giorni nostri. Non notate niente di familiare? Super personalità con super problemi. Restaurate il tutto, aggiornatelo all’ultima versione, aggiungete un mantello o un armatura e il risultato sarà un Iron Man oppure un Thor, che peraltro è un semidio con affinità vichinghe. Hollywood li ha accolti nel suo Olimpo (tanto per rimanere in tema) ed ora, coloro i quali si fanno chiamare Vendicatori, sono pronti a sbarcare al cinema con una nuova avventura, l’esaltante “Avengers: Age of Ultron” (che noi di melty abbiamo visto in anteprima). E mentre la Marvel schiera in campo tutta la squadra, compreso il capitano Steve Rogers, la Dc Comics e la Warner Bros hanno rilasciato il primo teaser trailer di “Batman v Superman : Dawn of Justice”, dove l’Uomo Pipistrello (che sarà Ben Affleck) promette sangue all’Uomo d’Acciaio Henry Cavill.

Prosegue l'exploit dei cinecomic al botteghino. Dopo i successi della trilogia de "Il Cavaliere Oscuro" di Chris Nolan e il miliardo e mezzo di dollari di incasso di "The Avengers" di Joss Whedon (il terzo di sempre dietro "Avatar" e "Titanic"), ecco in arrivo "Avengers: Age of Ultron" che, assieme ad "Ant-Man" porrà fine alla Fase 2 portata avanti dalla Marvel. E non è finita qui: oltre al già citato "Batman v Superman", sono in corso d'opera anche "Captain America: Civil War" (con il faccia a faccia tra Tony Stark e Steve Rogers) e "X-Men: Apocalypse", con Michael Fassbender e Jennifer Lawrence pronti a reindossare elmi e mute da Magneto e Mystica. Ma oltre ai supereroi con cui quasi tutti abbiamo familiarizzato, e che appartengono a Marvel e Dc, quali sono i personaggi più originali e stravaganti dotati di superpoteri che la storia del cinema ricordi? Il primo che ci viene in mente è Trinità, e non è per nulla una trovata blasfema. Il riferimento è a Terence Hill, indimenticabile mano destra del diavolo nello spaghetti (e fagioli) western di E. B. Clucher. Hill, sulla scia del successo del "Superman" di Richard Donner, fu protagonista di "Poliziotto Superpiù", diretto da Sergio Corbucci. Il film narra la storia dell'agente Dave Speed, rimasto vittima di un'esplosione atomica che invece di ucciderlo gli ha donato dei superpoteri. Il poliziotto biondo vola dal 20esimo piano senza conseguenze, blocca le pallottole con i denti, corre come Flash, anticipa il futuro e fa fare la figura del "frolloccone" al suo superiore Ernest Borgnine. Peccato che quando veda rosso...

Terence Hill, quindi, papà degli "Avengers2 (scopri l'iniziativa benefica dei Vendicatori) e vero e proprio action man: celebri le sue doti da ginnasta esibite nei tanti film assieme a Bud Spencer, tanto da renderlo l'attore numero uno in lizza per interpretare "Rambo" (sappiamo tutti poi come è andata dopo che l'attore dagli occhi azzurri rifiutò). Dopo l'exploit del "Batman" di Tim Burton (1989) il genere dei superhero movie registra il flop di "Capitan America" (1990), in cui figura anche una giovanissima Francesca Neri. Dopo l'incursione di "Super Mario Bros" (1993), ovvero il primo film tratto da un videogioco, Il genere prende una piega decisamente dark con l'eroe maledetto e metropolitano de "Il Corvo", pellicola diretta da Alex Proyas in cui perde la vita Brandon Lee, ucciso accidentalmente da un colpo di pistola sul set. Il 1999, invece, è l'anno dei supereroi tutti da ridere con "Mystery Men", parodia degli X-Men/Captain America in cui Ben Stiller è il "Furioso", un uomo comune che quando si arrabbia da in escandescenze. Sarà lui a guidare un manipolo di sfigati contro l'acerrimo nemico Casanova Frankenstein. Gli anni duemila registrano un proliferare di X-Men, Spider-Man, Daredevil, Hulk, Iron Man ecc; ma c'è spazio ancora per qualcosa di diverso: è il 2003 quando al cinema esce "La Leggenda degli Uomini Straordinari", film d'azione che registra l'ultima apparizione sul grande schermo di Sean Connery prima del ritiro dalle scene. L'ex 007 è Allan Quatermain, tiratore scelto che, assieme al capitano Nemo (e al suo Nautilus) e all'oscuro Dorian Gray, dovrà vedersela contro Il Fantasma. Ambientato nella Londra di fine '800, il film anticipa in qualche modo alcune soluzioni stilistiche di "Sin City". Insomma, a giudicare dalla carrellata di personaggi più o meno "super", gli eroi di "Avengers: Age of Ultron" (qui le 5 curiosiotà sul film) sono decisamente in buona compagnia.

Crediti: web , Marvel Entertainment, flickeringmyth, Marvel