Arturo Vidal: Schianto in Ferrari, il video dopo l'incidente

Arturo Vidal e la sua grinta
Ecrit par

Il centrocampista cileno della Juventus Arturo Vidal è stato coinvolto nella notte in un incidente stradale a bordo della sua Ferrari. Trattenuto in caserma per guida in stato di ebrezza, ora rischia la Nazionale. Scopri di più su melty!

Bello spavento per Arturo Vidal. Nella notte tra martedì e mercoledì, infatti, il centrocampista della Juventus si è reso protagonista di un’incidente stradale a bordo della sua Ferrari rossa, mentre era di ritorno al ritiro della Nazionale cilena impegnata in Copa America (leggi il programma della manifestazione). Secondo le ricostruzioni, l’incidente è avvenuto attorno alle 22 nei pressi di Santiago quando Vidal, che guidava assieme alla moglie Maria Teresa Matus, si è scontrato con un'altra vettura dopo una serata libera passata al casinò. Il suo Cavallino Rampante è andato quasi completamente distrutto, ma fortunatamente i due hanno riportato solo qualche lieve contusione. Vidal poi, accompagnato dal preparatore fisico del Cile Jorge Desio, ha dovuto dare spiegazioni sull’accaduto in caserma verso la mezzanotte. Finita qui? Assolutamente no. Durante i controlli delle forze dell’ordine, infatti, è stato scoperto che il centrocampista della Juventus aveva un tasso alcolemico superiore ai limiti consentiti. Arturo Vidal, nonostante tutto, ha tenuto a rassicurare i suoi tifosi tramite il proprio profilo Twitter, dove ha postato un video in cui dice che sta bene e aggiunge che l’incidente non è avvenuto per colpa sua.

Il campione cileno non è nuovo a queste uscite fuori controllo e in più di un’occasione ha dato dimostrazione della sua “passione” per l’alcool e la movida. Lo sanno bene i tifosi bianconeri, che lo scorso ottobre, dopo la sfida decisiva con la Roma, scoprirono perché Massimiliano Allegri aveva spedito Arturo Vidal in panchina: due giorni prima della partita, il cileno si era dato alla pazza gioia in una discoteca di Torino, finendo a litigare per strada alle 5 del mattino. Presentatosi poi in ritardo all'allenamento, Vidal fu "punito" con l’esclusione dall’11 titolare. Scavando ancora più indietro nel tempo ricordiamo che anche nel 2011 si rese protagonista di alcune malefatte proprio in Nazionale. L’allora c.t. cileno Claudio Borghi mise fuori rosa lui, Beausejour, Carmona, Jara e Valdivia perché arrivati all’allenamento con un ritardo di 45 minuti e in evidente stato di ebbrezza.

Si aprono ora vari scenari sulle possibili conseguenze della bravata di Arturo Vidal. C’è chi racconta di un Jorge Sampaoli (attuale allenatore della Nazionale cilena) furioso col centrocampista e deciso a cacciarlo dal ritiro. Secondo altri, invece, il fatto che la Copa America di quest’anno si giochi in Cile rappresenta un impegno troppo importante per la Roja e Sampaoli perciò passerà sopra l’accaduto, non potendo privarsi di un giocatore della qualità e del carisma di Vidal. Se da una parte però i tifosi cileni sono stati scossi dalla notizia dell’incidente, sono i supporter juventini quelli maggiormente preoccupati. Arturo Vidal figura infatti fra i principali possibili partenti in questa sessione di calciomercato (che, a detta de Gli Autogol, sarà infuocato) e in molti sostengono che, dopo quanto successo, nessuno vorrà saperne di sborsare fior di milioni per acquistare l’istrionico centrocampista di Santiago.

Crediti: twitter arturo vidal, calcioblog.it, lapresse