Arsenal-Manchester United: Diretta tv e streaming 12^ Premier League

Michael Carrick contrastato da Song
Ecrit par

Arsenal-Manchester United è la sfida più importante della 12a di Premier League 2014-2015. Entrambi sono incerottate: i Red Devils hanno perso Blind e De Gea. Gunners già falcidiati. Scopri le formazioni di Arsenal-Manchester United.

Arsenal-Manchester United potrebbe essere ricordata come la gara degli assenti. La 12esima partita dei due club in Premier League è stata preceduta dagli impegni delle nazionali. Da entrambi le parti al ritorno si contano i "caduti". L'Arsenal (qui #RainbowLaces: Lo spot dell'Arsenal contro l'omofobia) ha il dubbio relativo a Danny Welbeck, che ha avuto un problema a un polpaccio con la nazionale. La lista dei Gunners infortunati è però lunghissima: Mathieu Debuchy, Mesut Ozil, Laurent Koscielny, Mikel Arteta, David Ospina e Diaby. Infine c'è Olivier Giroud, che dovrebbe rientrare in gruppo la settimana prossima. La squadra che è stata più penalizzata è sicuramente lo United. David De Gea, Michael Carrick e Daley Blind si sono infortunati in maniera più o meno seria. Il portiere spagnolo si è procurato una lussazione al mignolo della mano destra che non gli ha permesso di giocare con la Bielorussia e con i Campioni del Mondo della Germania. Il centrocampista ha rimediato un problema all'inguine, mentre l'olandese si è procurato una lesione del legamento collaterale, con uno stop di almeno un mese.

Arsenal-Manchester United: Diretta tv e streaming 12^ Premier League

Tutti e tre i giocatori erano in campo nell'ultima partita con il Crystal Palace, finita 1-0 grazie alla rete di Juan Mata. Secondo la stampa britannica almeno Carrick dovrebbe farcela a scendere in campo. Louis van Gaal può essere soddisfatto per il rientro in attacco di Falcao e in difesa di Smalling e Jones, entrambi favoriti per un posto da titolare. Anche perché Marcos Rojo è ancora infortunato e c'è il solo Paddy McNair, 19 anni, a poter giocare da centrale in caso di emergenza. Sugli esterni ci sono Valencia e Shaw, con il difensore brasiliano Rafael ancora out per un infortunio. A centrocampo Fellaini è integro, mentre i tre tenori della trequarti dovrebbero essere Januzaj, Rooney e Di Maria, quest'ultimo uscito malconcio da Portogallo-Argentina. Davanti la punta è Robin van Persie. L'Arsenal dovrebbe scendere in campo con questa formazione: Szczesny tra i pali, Gibbs, Monreal, Mertesacker e Chambers in difesa; Flamini e Ramsey a centrocampo; Cazorla, Sanchez e Oxlade-Chamberlain dietro l'unica punta Welbeck.

Arsenal-Manchester United: Diretta tv e streaming 12^ Premier League

Se sul fronte degli infortuni le sue squadre vivono una situazione simile, anche in classifica non c'è molta distanza. Un solo punto passa dal sesto posto dell'Arsenal a quota 17 e il quinto dei Red Devils. Una vittoria sarebbe fondamentale per gli uomini di Arsene Wenger, ma lo sarebbe altrettanto per van Gaal. A guardare le statistiche non c'è partita. I Gunners sono imbattuti all'Emirates Stadium da ben 23 giornate, i Red Devils non riescono a uscire vittoriosi in trasferta da 7 gare. In questa stagione sono arrivati due pareggi e due sconfitte, l'ultima nel derby di Manchester (qui Manchester City-Manchester United 1-0: Highlights e sintesi Premier League 2014-2015). Due soli punti in quattro gare, per ruolino di marcia che è da metà classifica. Ecco che la sfida di Londra può essere l'occasione della svolta per van Gaal. Wenger si augura invece che la sconfitta fuori casa con lo Swansea e il precedente pareggio casalingo con l'Anderlecht in Champions nell'ultima giornata possano considerarsi solo degli incidenti di percorso. I Gunners non riescono a vincere dallo scorso 1 novembre. E' arrivata l'ora di vincere, United permettendo.

Crediti: web