iPhone 6: Apple Pay, il video del funzionamento con iOS 8

Il nuovo iPhone 6
Ecrit par

Apple Pay è finalmente arrivato. Il nuovo servizio di pagamenti di iOS 8 disponibile su iPhone 6 è ora funzionante ed efficiente negli Stati Uniti. Ecco il video del primo acquisto effettuato tramite la nuova app.

Il nuovo iOS 8.1 è finalmente arrivate e con esso anche il nuovissimo Apple Pay, il sistema della mela per i pagamenti in mobilità tramite Touch ID e modulo NFC con cui comunicare con i vari terminali. Apple ha stretto accorti con numerose banche degli Stati Uniti e tantissime catene di negozi e grande distribuzione che sono già abilitate per ricevere il servizio. Nello specifico basterà registrare le proprie schede e carte di credito sull'app per renderle disponibili e utilizzabili. Basterà andare al negozio, avvicinare il proprio iPhone 6 al terminale preposto, attivare il tutto con il Touch ID e aspettare che il pagamento vada a buon fine. Tutto questo semplicissimo procedimento ci è stato finalmente mostrato in un video che sta facendo il giro del mondo e che mostra uno Youtuber da McDonald's che ha acquistato il suo menù in maniera rapida e veloce con questo sistema. Il tutto è andato rapidamente a buon fine e senza alcun intoppo, tra le facce incuriosite dei dipendenti del fast food e la velocità rapidissima con qui il pagamento è subito stato riconosciuto e andato a buon fine. Sostanzialmente è stato più lungo il tempo dell'ordinazione che quello del pagamento vero e proprio.

Il video del funzionamento del nuovo Apple Pay
iPhone 6: Apple Pay, il video del funzionamento con iOS 8

Una volta effettuata la transazione compare un segno di spunta sul telefono e il pagamento viene registrato anche su Passbook, lo strumento che registra tutte le carte di credito degli utenti. La sicurezza è così spinta ai massimi livelli con il cassiere che non ha accesso ne alle carte di credito e nemmeno ai dati sensibili dell'utente. La transazione è diventata completamente privata per una rivoluzione che per ora sarà disponibile solamente negli Stati Uniti. Encomiabile il lavoro di Apple che ha diffuso il servizio in pompa magna con oltre 200 mila esercizi commerciali già abilitati a questo tipo di transazione. Nel resto del mondo si dovrà ancora attendere e anche negli Stati Uniti le cose sono per ora limitate alle grandi catene. A colpire è la rapidità incredibile con la quale Apple Pay lavora, riconosce il terminale con il quale lavorare e si attiva, con una transazione velocissima e a portata di dito. La nuova funzione ci sembra parecchio interessante e innovativa, ma è ancora prematuro parlare di successo e diffusione. Solo dopo un lungo periodo di prova si deciderà se diffondere il tutto anche il resto del mondo: insomma, per vederlo qui da noi dovremmo aspettare ancora tantissimo tempo.

Crediti: Ansa, Archivio web