Andrea D’Arrigo: Chi è l'argento 'ribelle' agli Europei di nuoto 2014

andrea d'arrigo è d'argento
Ecrit par

Andrea Mitchell D’Arrigo ha conquistato uno splendido argento nella gara d’apertura degli Europei di nuoto, una settimana dopo il polverone per il mancato taglio di capelli. Ecco chi è la matricola che disse “no” ai veterani azzurri…

Andrea Mitchell D’Arrigo si è preso la sua rivincita, e lo ha fatto nel migliore dei modi: appendendosi al collo una pesantissima medaglia d’argento conquistata nella gara dei 400 sl agli Europei di nuoto 2014 in corso a Berlino. Il talento italoamericano aveva fatto parlare di sé la scorsa settimana, per il rifiuto di sottoporsi al tradizionale taglio di capelli con cui si battezzano le matricole nel clan azzurro. Una vicenda che aveva scatenato un polverone mediatico, ma che l'atleta aveva comunque cercato di non alimentare preferendo concentrarsi sulle gare. Ma andiamo per ordine: nella giornata di apertura degli Europei di nuoto di Berlino (leggi il programma completo), Mitch “l’americano” è riuscito a salire sul secondo gradino del podio nella gara dei 400 sl con un crono di 3.46'.91'', dietro all’inarrestabile serbo Velimir Stjepanovic. Una gara ben gestita, in cui D’Arrigo non si è fatto portare dagli altri ed ha sfruttato al massimo il suo rush finale, arrivando ad insidiare a pochi metri dalla fine anche Stepanovic. Bronzo al britannico Jay Lelliott con 3'47"50 . Per il 19enne Andrea si tratta del primo vero successo nel mondo dei “grandi”, dopo l’argento in vasca corta agli europei di Herning.

>>> Leggi su melty.it: Europei nuoto 2014: Gli italiani in gara il 19 agosto

Andrea D’Arrigo: Chi è l'argento 'ribelle' agli Europei di nuoto 2014

Che avesse carattere Andrea D'Arrigo l’aveva ampiamente dimostrato col suo “no” ai veterani: una matricola che si oppone al taglio di capelli, da sempre rito d’iniziazione per gli ultimi arrivati nel clan Italia, non è cosa da tutti giorni. E’ chiaro comunque che il cameratismo e la goliardia tutta italica siano difficilmente compatibili con il rigore e la disciplina anglosassone a cui è abituato Andrea, che si allena in Florida con Gregg Troy (ex coach di Ryan Lochte). Da lì la polemica: accuse di nonnismo ai veterani e addirittura un’inchiesta federale dopo la diffida del padre di D'Arrigo di rivolgersi al tribunale per presunte coercizioni. Noi ci leggiamo semplicemente la volontà di un ragazzo di esprimere il proprio parere e far valere la propria individualità anche di fronte ad un gruppo collaudato, in maniera del tutto ammirabile. “Sono testimonial contro il bullismo e dunque contro certe cose. Ma non ci sto anche perché stanno prendendo di mira mio padre (che sul caso ha scritto una diffida alla Fin, ndr). Questo clima non mi piace: volevo andar via” , aveva dichiarato il talento italoamericano.

Andrea D’Arrigo: Chi è l'argento 'ribelle' agli Europei di nuoto 2014

Fortunatamente, però, D'Arrigo ci ha ripensato ed ha zittito tutti con una gara da (vero) veterano. Classe 1995, mamma statunitense (da cui ha ereditato precisione e disciplina) e papà siciliano, con cui condivide certamente il piglio e la caparbietà dimostrate in vasca, “Mitch” potrebbe rivelarsi la sorpresa azzurra degli Europei di nuoto insieme alle solide conferme Magnini e Pellegrini, che ieri hanno guidato le due staffette 4x100 sl al bronzo. Lo strano connubio yankee/latino con la stoffa del campione è una di quelle novità che ci piace e che potrebbe dire la sua anche nei 200 sl. Di Andrea D'Arrigo continueremo sicuramente a sentirne parlare, e non solo per i capelli.

Andrea D’Arrigo: Chi è l'argento 'ribelle' agli Europei di nuoto 2014
Crediti: Youtube, facebook