American Horror Story 5: Cosa non ha funzionato in Hotel?

American Horror Story cast
Ecrit par

Una stagione amata da alcuni, ma criticata da tanti: cosa non ha funzionato in Hotel? Ecco la nostra idea su American Horror Story

American Horror Story Hotel è giunta alla sua conclusione: l'episodio numero 12 è andato in onda in America la scorsa settimana, e mentre la stagione continua ad andare in onda su FOX, chi segue la serie con la programmazione oltreoceano ha già avuto a che fare con la risoluzione delle storie dei personaggi. Un episodio, quello finale, che ha diviso moltissimo gli spettatori - in parte soddisfatti, ma in parte molto delusi da una stagione che ha rivelato molti problemi (leggi anche: American Horror Story, che fine ha fatto l'Horror?) oltre a numerose connessioni con Murder House portate avanti dal personaggio di Lady Gaga e, nel finale, da Sarah Paulson - che all'inizio apparivano come semplici citazioni ma nel finale non hanno convinto nel loro svolgimento. Quali sono state quindi le cose che non hanno funzionato in Hotel? Dove ricercare i problemi di una stagione così altalenante? Ecco le nostre risposte.

American Horror Story 5: Cosa non ha funzionato in Hotel?

American Horror Story è sempre stata una serie corale, che ha fatto proprio della moltitudine di personaggi rappresentati la sua forza: tuttavia, mentre nelle altre stagioni l'equilibrio delle storie rappresentate portava lo spettatore ad interessarsi a questa coralità, in Hotel ogni storia ha portato ad una risoluzione drammatica e poco empatica, ad eccezione di quella di Liz Taylor (la più apprezzata: leggi anche American Horror Story, finalmente arriva Liz). La storia principale, quella del killer dei 10 comandamenti, non ha stupito quanto ci si aspettava e ha portato lo spettatore ad un progressivo disinteresse una volta svelato il segreto di John, purtroppo chiaro già da parecchie puntate (leggi anche: John Lowe è il killer dei 10 comandamenti?). La stessa scelta di rappresentare il passaggio dalla morte allo stato di fantasma in maniera così frequente rende la morte stessa senza valore per lo spettatore, che reagisce all'uccisione dei personaggi principali con una scrollata di spalle - al contrario di Murder House, in cui quel passaggio aveva una sua logica. E a proposito di logica...

American Horror Story 5: Cosa non ha funzionato in Hotel?

In molti passaggi questa stagione di American Horror Story ha dimenticato l'importanza della logica. Non tutto può essere giustificato dal mondo fantastico in cui è ambientata la stagione, e alcuni eventi sono apparsi eccessivamente stridenti: uno fra tutti, il ritorno di Billie Dean Howard interpretata da Sarah Paulson, che ha occupato la maggior parte del finale nonostante nella stessa puntata l'attrice stesse già interpretando un altro personaggio. La stessa cosa accade per quanto riguarda la polizia: nonostante siano coinvolti nelle indagini del killer dei 10 comandamenti, a nessuno viene in mente di indagare sulle misteriose sparizioni all'interno del Cortez - soprattutto considerando che qualunque ospite entra ma non esce. Pur perdonando a Ryan Murphy molte spiegazioni lasciate in sospeso con la scusa di una sceneggiatura ambientata in un mondo irreale, ci sono cose che chiaramente non hanno funzionato.

Crediti: google, E!, youtube