Alessandra Amoroso: La "confessione" su Photoshop a Rudy Zerbi

Alessandra Amoroso con Rudy Zerbi
Ecrit par

Sabato 23 gennaio Alessandra Amoroso è stata ospite di "Amici" e si è poi intrattenuta per una simpatica intervista con Rudy Zerbi: ecco cosa ha detto!

Ormai sappiamo quasi tutto sul nuovo album di Alessandra Amoroso, "Vivere a colori", e del lavoro che c'è stato dietro alla sua realizzazione. Tuttavia, la cantante ha rilasciato una breve e simpatica intervista a Rudy Zerbi, dopo la sua ospitata ad Amici sabato 23 gennaio. Durante la trasmissione con Maria De Filippi, la salentina, oltre ad aver cantato "Stupendo fino a qui", si è lanciata in una sfida di ballo proprio contro Zerbi, professore nella scuola, vincendo nettamente e dimostrando di cavarsela egregiamente con la salsa. Dopo la puntata, Sandrina si è intrattenuta per una delle consuete "Interviste di Rudy", pubblicata poi nei giorni seguenti sul sito di Wittytv, la web tv lanciata dalla De Filippi e dedicata ai suoi programmi Mediaset. A suo agio con l'amico conduttore (tutti i lavori di Alessandra sono stati prodotti da Sony Music, di cui Zerbi era direttore fino al 2010), la Amoroso ha aperto la chiaccherata con una piccola gaffe. Il giudice di "Tu sì que vales" ha infatti esordito facendole notare che nonostante "Vivere a colori" dovesse essere "l'album della maturità, mi sembri molto giovane in questa copertina", e la 29enne di Galatina ha risposto: "Sono photoshoppata. Ma è inizata l'intervista?". Costruita o meno che fosse questa gag, l'interprete di "Comunque andare" è scoppiata a ridere quando si è accorta che aveva parlato "a sproposito", rendendo la scena simpatica e naturale.

Dopodiché, Alessandra Amoroso è tornata a parlare delle sue paure e aspettative precedenti alla pubblicazione dell'album. "Il giorno prima dell'uscita del disco, era come essere in sala parto. Non lo sai cosa ti aspetta. La preparazione è stata lunga - di mezzo c'è stato il percorso nei paesi latino americani e l'operazione alle corde vocali - quindi entravamo in studio alle 6 e mezza e uscivamo dopo l'una di notte per velocizzare i tempi. La mia paura più grande era 'come la prenderà la gente?' 'Queste nuove sonorità piaceranno loro?' Io però sono tanto, tanto contenta". Il timore e l'insicurezza di Alessandra non hanno riguardato solo il soddisfacimento delle aspettative del suo pubblico, ma anche l'appropiarsi di canzone scritte da "big" della musica italiana come Elisa, Tiziano Ferro e Federico Zampaglione: "Loro sono talmente forti, hanno alle spalle anni e anni di carriera e quindi l'idea di poter cantare delle loro creazioni mi fa paura. Mi fa piacere che si senta nelle mie canzoni la loro scrittura, però mi dico 'e se poi ci assomiglio?' Sembra che li voglia beffeggiare, ma non è così. Alla fine provo tanto, finché non sento il brano come mio". A quanto pare, però, Alessandra Amoroso è riuscita a padroneggiare al meglio le canzoni, visto che "Vivere a colori" ha raggiunto in dieci giorni il disco d'oro e si attesta in vetta alle classifiche.

Crediti: Wittytv, festival.blogosfere.it