Al Bano e Romina Power in concerto: La finta "Felicità" dagli ascolti stellari

Al Bano e Romina Power
Ecrit par

Al Bano e Romina Power celebrano la loro reunion all'Arena di Verona con un concerto andato in onda in prima serata su Rai 1. L'evento straordinario ha ottenuto ascolti record, ma con contenuti forzati e ai limiti del trash.

L'evento dell'anno targato Rai 1 è stato la diretta del primo concerto italiano di Al Bano e Romina Power a distanza di 21 anni dalla loro separazione. La serata, così come quella organizzata in Russia lo scorso anno o la comparsata all'ultimo Sanremo, è stata all'insegna di toni amarcord dal sapore amaro di finzione. La storia tra Al Bano e Romina Power è finita e si vede chiaramente, ma il pubblico che ama la coppia cerca di trovare tracce di un amore che potrebbe tornare, ma invano. Al Bano Carrisi forse prova ancora un sincero interesse per la ex moglie e le sue battute galanti-machiste come "(Romina ndr.) non ti avvicinare troppo perchè l'ultima volta che è successo è nato un figlio", hanno un sapore quasi genuino. Non si può dire la stessa cosa di Romina che, oltre a centellinare persino il "mano nella mano" con l'ex coniuge, più volte ha rimarcato di essere lì per mettere in piedi una finzione. Qualche esempio? Finendo uno dei loro storici brani d'amore ha pronunciato la frase "ma chi me l'ha fatto fa'?" e prima di cantare la loro versione di "Something Stupid", sedendosi con l'ex marito sulla panchina della scenografia ha tenuto a precisare "Ora fingeremo di essere innamorati".

Al Bano e Romina Power in concerto: La finta "Felicità" dagli ascolti stellari

Questo non ha fermato lo show, che comunque purtroppo rimane su toni di un passato che non ritornerà e che - di fatto - se non per motivi economici, nessuno dei due avrebbe voluto davvero ricreare. Senza considerare la naturale compassione per il povero Al Bano rifiutato costantemente e in modo plateale da Romina, questo concerto ha creato ben di peggio. L'evidenza che la reunion sia solo una manovra commerciale era già abbastanza palese prima che entrassero sul palco il fratello di Romina e Yari Carrisi. In questo momento - nonostante l'indiscussa bravura canora dei due - sembrava che comparisse il famoso sottopancia con la scritta "Messaggio Promozionale". Insomma si è cercato in questo modo di dare una mano anche alla famiglia, ma al giorno d'oggi, chi non lo farebbe? Passiamo a questo punto ai momenti più imbarazzanti.

Al Bano e Romina Power in concerto: La finta "Felicità" dagli ascolti stellari

La famiglia Carrisi-Power è stata accompagnata da una pietra miliare (per non dire cariatide) della Tv italiana: Pippo Baudo. Con la sua comparsa, immediatamente si ha la percezione di essere tornati negli anni '90, fino al momento in cui il gelo che corre tra la "felice coppia", mette in difficoltà anche lo storico conduttore che si ritrova stranamente quasi senza parole e alla fine preferisce far parlare la musica al suo posto. Molti ospiti sono intervenuti all'evento e come ad un processo Al Bano si è portato l'amico Michele Placido e la Power Tullio Solenghi - per il quale ha dichiarato in diretta tv di aver avuto da sempre una simpatia - ma il peggio non ha fine. Tra le "stecche" continue di Romina (non possiamo pensare che fosse solo emozione) ed un balletto in stile Bollywood, compare Kabir Bedi. In lui tutti vedono Sandokan. Certamente una Tigre di Mompracem di mezza età, ma ancora distinta e piena di fascino esotico. Poi il suicidio mediatico. Sandokan è morto: ieri sera. Ucciso non dagli inglesi, ma da Romina Power e dal Ballo del Qua Qua.

Al Bano e Romina Power in concerto: La finta "Felicità" dagli ascolti stellari

La conclusione? L'obiettivo è raggiunto, l'auditel premia l'evento. L'unica parte però ad essere rimasta delusa è quella del pubblico che si aspettava di vedere la coppia di nuovo unita, pacifica e forse felice. Che il tutto fosse un modo per rimpinguare le finanze di Al Bano e Romina è stato chiaro fino a far male (non solo per le risicate doti canore della Power), anche agli occhi di chi davvero si sarebbe accontentato di vederli insieme con un briciolo di autentica "Felicità" negli occhi.

Crediti: Rai, Optimaitalia, Repubblica.it