Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones

Ditocorto, qual è la sua vera natura?
Ecrit par

Un calcolatore, per molti il vero dominatore di Game of Thrones, Ditocorto ha mostrato la sua vera natura solo con due personaggi. Di chi si tratta?

Abbiamo imparato ad ammirare la sua arguzia e le sue macchinazioni ma lo abbiamo più volte odiato per il suo atteggiamento e la sua noncuranza di ciò che lo circonda. Pur di raggiungere i suoi scopi sarebbe davvero disposto a tutto. Stiamo parlando di Lord Petyr Baelish, il mitico Ditocorto, personaggio che ha dato il via ad alcuni degli eventi più importanti di Game of Thrones solo con la forza degli intrighi, dei piani diabolici e delle macchinazioni. In una recente intervista il suo interprete, Aidan Gillen, ha provato a raccontare qualcosa in più sul suo personaggio e sulla sua reale natura, mostrata in realtà solo in pochissime occasioni e sempre insieme a due personaggi molto particolari. “Baelish è sicuramente un outsider, uno che ha lavorato per avere una via d’uscita dalla sua situazione per entrare nei più alti livelli delle corti. Alla fine rimane comunque un outsider, anche se continua a fingere di essere qualcosa che non è”.

DITOCORTO, PETYR BAELISH
Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones - photo
Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones - photo
Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones - photo
Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones - photo
Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones - photo

Anche per Gillen il personaggio, nascosto nelle mille maschere che indossa a seconda dell’interlocutore, non si è mai mostrato per quello che è, se non nei suoi confronti con le uniche donne con cui ha avuto un minimo legame empatico, Catelyn Stark e Sansa Stark. “L’unica debolezza che ha e l’unica cosa che lo espone a qualcosa è il legame emotivo con Sansa o Catelyn. Fino ad ora però non è mai stato un problema, non è mai scivolato”. Proprio per questo in tanti hanno visto con una certa diffidenza la scelta di affidare Sansa al terribile Ramsay. Gillen ha provato a dare una spiegazione: “Penso che avrebbe dovuto immaginarselo. Improbabile che lo abbia progettato perché sarebbe stato stupido e va anche al di là della sua crudeltà. Sarebbe dovuto essere più intelligente”. Il personaggio porta con se grandi aspettative e saranno sicuramente interessanti gli intrighi che porterà avanti inGame of Thrones 7 dal prossimo 16 luglio.

Aidan Gillen e la vera natura di Ditocorto in Game of Thrones
Fonte: Winter is Coming - Crediti: HBO, Archivio web, Web