50 sfumature di grigio: Jamie Dornan e Dakota Johnson, stesso talento su set diversi

Jamie Dornan e Dakota Johnson, sul set delle 50 sfumature
Ecrit par

Uniti dal medesimo franchise, Jamie Dornan e Dakota Johnson sono grandi lavoratori anche al di fuori delle “50 sfumature”. Ma chi dei due è il migliore? Ecco un confronto diretto tra Christian Grey e Anastasia Steele!

Inutile negarlo: Jamie Dornan e Dakota Johnson sono – e saranno – per sempre ricordati come il Christian Grey e la Anastasia Steele delle “50 sfumature”. Un'etichetta ingombrante, ma che porta loro vantaggi innegabili, come cachet a sei cifre e ottime occasioni professionali. Per questo, entrambi stanno approfittando della fama acquisita per coltivare una solida carriera nello showbiz, anche al di là della trilogia erotica. Negli ultimi mesi, li abbiamo visti molto impegnati, in set di diversa natura. Jamie Dornan ha recitato nella seconda stagione della serie irlandese “The Fall”, vero e proprio culto in patria e seguitissima anche in Italia. Poi si è buttato nella difficile produzione di “Jadotville”, affrontando il caldo africano e un esilio forzato dalla sua famiglia. Ora partirà per la Repubblica Ceca, dove lavorerà – sempre da protagonista – al film di guerra “Anthropoid”, per quasi tutta l'estate.

50 sfumature di grigio: Jamie Dornan e Dakota Johnson, stesso talento su set diversi

E Dakota Johnson? Anche lei non scherza in quanto a stacanovismo. La Anastasia Steele ha appena concluso le riprese di “How to be Single”, curiosa commedia americana nella quale interpreta la “sfigata” Alice. La sua estate sarà più tranquilla che quella di Dornan, visto che non ha set in programma, ma le toccherà promuovere il cortometraggio spagnolo “Vale”, del maestro Alejandro Amenabar. Ricapitolando, chi è il migliore della coppia? Domanda impegnativa, perché entrambi si stanno mettendo d'impegno, senza praticamente staccare mai: impossibile stabilire un “vincitore morale” tra i due. Volendo azzardare un giudizio, potremmo affermare che Mr. Dornan sta puntando molto sulla qualità, scegliendo produzioni europee di interesse culturale. Miss. Dakota invece mira alla popolarità e – ne siamo certi – il suo “How to be Single" – riscuoterà un grandissimo successo una volta in sala. Quel che davvero importa, alla fine, è che arrivino carichi sul set delle “50 sfumature di nero”, perché è lì che i nostri si giocano il tutto e per tutto. Ma inutile preoccuparsi: ormai ci fidiamo della loro professionalità, ciecamente.

Crediti: web , Archivio web