1992 - La serie: Tutto sulla nuova fiction targata Sky

1992 - La Serie Stefano Accorsi
Ecrit par

Dopo Romanzo Criminale e Gomorra Sky punta di nuovo alla fiction di qualità con 1992. Su melty.it tutto quello che c’è da sapere sulla nuova serie tv.

(di Sandra Martone) Sky racconta l’Italia e le sue ferite: dopo la Banda della Magliana egregiamente descritta in Romanzo Criminale e la camorra mostrata all’incredulo pubblico col successo, diventato mondiale, Gomorra ora tocca a un altro capitolo difficile del Belpaese essere trasformato in fiction. Con 1992 (leggi anche: Il Thriller noir politico), da domani e ogni martedì in onda su Sky Atlantic, il terremoto politico di Mani Pulite sarà il protagonista assoluto della nuova, inedita, serie televisiva. Nata da un’idea di Stefano Accorsi, che inizialmente voleva che la fiction si incentrasse sugli ultimi 13 anni della storia dello Stivale, e diretta da Giuseppe Gagliarda, che invece ha preferito soffermarsi solo sugli anni neri di corruzione di Tangentopoli, 1992 è un successo annunciato e tutte le carte in regola per diventare la serie dell’anno. Nell’attesa che domani sera inizi il salto nel passato e nelle viscere della Mala-Italia ecco tutto quello che c’è da sapere per arrivare preparati alla fiction-evento del 2015.

L'INCIPIT: TANGENTOPOLI

Tangentopoli inizia il 17 febbraio 1992 con l'arresto di Mario Chiesa, presidente del Pio Albergo Trivulzio ed esponente del Partito Socialista, colto in flagrante mentre intasca una tangente di 7 milioni. I tre magistrati chiave del pool che guida le inchieste di Mani Pulite sono Gherardo Colombo, Piercamillo Davigo e Antonio Di Pietro che con le loro inchieste faranno crollare quella che è stata definita come Prima Repubblica. In 1992 i giudici saranno saranno interpretati rispettivamente da Pietro Ragusa, Antonio Gerardi e Natalino Balasso.

TRA FICTION E REALTÀ: LE STORIE, I PERSONAGGI E GLI INTERPRETI

1992 racconta il periodo di Tangentopoli attraverso le storie di sei personaggi fittizi tra le quali spicca quella del pubblicitarioLeonardo Notte (Stefano Accorsi) uomo ambizioso, brillante ed egoista che nascondo un passato poco limpido. Miriam Leone, invece, interpreta la showgirl Veronica Castello, pronta a tutto pur di diventare famosa e amante di uno dei politici coinvolti nell’inchiesta che ha il volto di Tommaso Ragno. Alessandro Roja (il Dandi di Romanzo Criminale) è Rocco Venturi, un agente di polizia poco ortodosso che collabora con il pool di Di Pietro. Domenico Diele e Tea Falco sono Luca Pastore e Bibi Mainaghi, un poliziotto in cerca di giustizia e la figlia viziata di un industriale corrotto che rifiuta la vita agiata e ha problemi di droga. Guido Caprino, infine, veste i panni di Pietro Bosco, un ex militare tornato dalla guerra in Iraq, che si ritrova eletto nella Camera dei Deputati con la Lega Nord partito nato proprio in quegli anni di caos di ideali e fiducia nella stato.

I NUMERI

Per la regia è di Giuseppe Gagliardi (Tatanka) e la sceneggiatura di Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo e Nicola Lusuardi la serie è stata girata grazie a 21 settimane di riprese, 109 giorni sul set, un cast di 156 attori, oltre 3 mila comparse e quasi 100 location. A questi, senza dubbio, domani si aggiungeranno nuovi numeri quelli del pubblico che si ritroverà, ancora una volta, davanti alla sempre meno rara fiction italiana di qualità (leggi anche 1992 alla Berlinale).

Crediti: Sky, sky