1992 – La Serie: Stasera su Sky Atlantic la nuova fiction su Tangentopoli (Anticipazioni)

1992 - La Serie Stefano Accorsi è Leonardo Notte
Ecrit par

Debutta stasera su Sky Atlantic 1992 – La Serie. Su melty.it tutte le anticipazioni sulla nuova fiction Made in Italy che racconta Tangentopoli.

(di Sandra Martone) Romanzare la realtà senza edulcorarla è cosa che a quanto pare riesce benissimo alla fiction italiana (di qualità) che lo ha dimostrato magistralmente negli ultimi anni con prodotti del calibro di Romanzo Criminale e Gomorra – La Serie. Stasera, su Sky Atlantic, esordirà il nuovo, attesissimo show tv che stavolta punta a raccontare, inserendo personaggi di fantasia in un contesto politico e sociale che ha segnato in maniera indelebile l’Italia di oggi, Tangentopoli. Nata da un’idea di Stefano Accorsi, diretta da Giuseppe Gagliardi (Tatanka) e scritta da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo e Nicola Lusuardi, 1992 – La Serie gioca su fantomatiche storyline di personaggi stereotipo di un’epoca, madre del presente, ma in realtà ripercorre i motivi e le tappe che hanno portato a chiudere in malo modo quella che gli annali hanno battezzato come la Prima Repubblica italiana.

1992 – La Serie: Stasera su Sky Atlantic la nuova fiction su Tangentopoli (Anticipazioni)

La narrazione di 1992 – La Serie (leggi anche: Tutto quello che c'è sa sapere sulla nuova fatica Sky Atlantic ) inizia proprio nel febbraio dell’anno che dà il titolo alla fiction momento in cui Antonio Di Pietro (interpretato da Natalino Balasso) chiese ed ottenne dal GIP Italo Ghitti un ordine di cattura per l'ingegner Mario Chiesa, presidente del Pio Albergo Trivulzio e membro di primo piano del PSI milanese. Attorno a questa vicenda, entrata nella stravagante italica storia contemporanea, girano personaggi fittizi in qualche modo, da vicino e da lontano, legati agli avvenimenti politici di quell’anno. Le prime due puntate di 1992 – La Serie presenteranno agli spettatori i protagonisti di questo nuovo “romanzo politico/criminale”. Le storie che 1992 La Serie racconta sono quelle del pubblicitario di Pubblitalia Leonardo Notte (Stefano Accorsi) padre ma prima di tutto uomo ambizioso, brillante ed egoista che nasconde un passato poco limpido, della showgirl Veronica Castello (Miriam Leone), giovane donna pronta a tutto pur di diventare famosa e amante di uno dei politici coinvolti nell’inchiesta (Tommaso Ragno). E ancora Rocco Venturi (Alessandro Roja alias il Dandi di Romanzo Criminale), un agente di polizia poco ortodosso che collabora con il pool di Di Pietro, Luca Pastore (Domenico Diele) e Bibi Mainaghi (Tea Falco), rispettivamente un poliziotto in cerca di giustizia in quanto malato di Aids a causa di un appalto di sangue infetto e la figlia viziata di un industriale corrotto che rifiuta la vita agiata e ha problemi di droga. E infine c’è anche Pietro Bosco (Guido Caprino), un ex militare tornato dalla guerra in Iraq che si ritrova eletto nella Camera dei Deputati con la Lega Nord, partito nato proprio in quegli anni di caos di ideali e fiducia nella Stato, a dimostrazione che quello del politicante non è un mestiere per addetti ai lavori ma per “eletti”. Ciò che colpisce delle prime due puntate della fiction che stasera finalmente si mostreranno si Sky Atlantic è che, come scriveva Tomasi di Lampedusa nel suo Gattopardo “se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi": e, infatti, da allora ad ora, è cambiata ogni cosa ma la somiglianza tra personaggi figli dei primi anni ’90 e le “personalità” (politiche e televisive) che invadono questo tempo è disarmante.

Crediti: sky