1992 - La serie: da Stefano Accorsi a Tea Falco, i protagonisti

Il pool di Mani Pulite
Ecrit par

Sono 6 gli attori principali della serie tv 1992 di Sky: da Stefano Accorsi (Leonardo Notte) a Tea Falco (Bibi Mainaghi); da Guido Caprino (Pietro Bosco) a Elena Radonicich (Giulia Castello). Scopri gli altri attori della serie 1992.

La serie tv Sky 1992 va in onda sul canale Sky Atlantic coprodotta con La 7 e Wildside dal prossimo 24 marzo 2015 per 10 puntate. Noi di melty iniziamo un percorso d'avvicinamento a 1992 provando a descrivere i personaggi della serie incentrata su l'anno che cambiò l'Italia tra mazzette, suicidi e arresti all'ordine del giorno (qui il trailer della serie 1992 presentato a Berlino). Se credete che al centro della storia ci sia il pool di Mani Pulite o la politica vi sbagliate. La sceneggiatura della serie punta il dito solo su sei personaggi, attorno a cui ruotano oltre 150 personaggi secondari e minori. La scelta dei tre sceneggiatori di 1992 Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo è ricaduta su sei persone comuni che possono rimandare a personaggi reali più o meno esistiti. Il primo è Stefano Accorsi, colui che ha ha avuto l'idea di mettere in scena la serie. Il bell'Accorsi interpreta Leonardo Notte, un pubblicitario impegnato a far sì che gli affari vadano avanti anche negli anni '90, senza discontinuità con gli anni d'oro degli anni '80. Un uomo che ricorda il Marcello Dell'Utri di Publitalia, in realtà interpretato da un altro attore, Fabrizio Contri. Una protagonista legata ad Accorsi nella serie è Tea Falco, Bibi Mainaghi nella serie, figlia di un imprenditore lombardo coinvolto in Tangentopoli e che si dimostra meno ingenua di quanto appaia all'inizio.

1992 - La serie: da Stefano Accorsi a Tea Falco, i protagonisti

Poi la scelta degli sceneggiatori ricade su Miriam Leone e Elena Radonicich, che interpretano due sorelle dal ruolo completamente diverso. La prima è Veronica Castello, una soubrette senza scrupoli che ha bisogno del potente e segue i cambiamenti del potere per poter affermarsi. La sorella è Giulia Castello, di professione giornalista. Come molti reporter all'epoca si trova a dover seguire la cronaca giudiziaria senza volerlo. Una scelta che ha fatto nascere fiorenti carriere anche nel giornalismo. Accadrà lo stesso con lei? Ma nella serie non poteva mancare la politica. Guido Caprino interpreta Guido Bosco, politico emergente della Lega Nord, che fece di Tangentopoli un volano per la sua poderosa crescita elettorale in tutto il Nord Italia. Bosco deve fare i conti col suo passato da reduce della guerra in Iraq di qualche anno prima. La magistratura nella serie è rappresentata a dovere ma la scelta degli sceneggiatori è quella di esaltare un poliziotto al servizio della procura di Milano, ovvero Luca Pastore, Domenico Diele sul piccolo schermo. Diele è assetato di giustizia e per per reggere ai massacranti turni è costretto a far uso di farmaci.

1992 - La serie: da Stefano Accorsi a Tea Falco, i protagonisti

Ma nella serie ci sono anche personaggi minori, realmente esistiti e che non mancheranno di suscitare polemiche dai loro detrattori o ammiratori. A cominciare da quel famoso pool di Mani Pulite che in 1992 è composto da Antonio Gerardi, Pietro Ragusa e Natalino Balasso, nella realtà i pubblici ministeri Antonio Di Pietro, Gherardo Colombo e Piercamillo Davigo. Antonio Gerardi è famoso per aver interpretato già diversi ruoli e gli affezionati di Romanzo Criminale lo ricorderanno nei panni del Sardo. Ragusa oltre ad aver fatto parte di diversi film, come "Il cuore altrove" di Pupi Avati o "Il servo ungherese" di Giorgio Molteni, sul piccolo schermo è entrato nel cast di serie tv come Don Milani - Il priore di Barbiana, Incantesimo o Don Matteo 2. Natalino Balasso è noto al grande pubblico per le sue apparizioni a Zelig e Mai dire gol ma la sua carriera nasce su un palco di un teatro e negli ultimi dieci anni sfocia anche in ruoli per il cinema. Diverse apparizioni nei film di Carlo Mazzacurati. L'unica serie tv a cui Balasso ha partecipato è "Il Segreto dell'acqua" di Riccardo Scamarcio, andata in onda su Rai 1 nel 2011. In 1992 partecipano con parti meno importanti anche Alessandro Roja, il dandy di Romanzo Criminale, che interpreta Rocco Venturi; c'è anche qualche cameo del comico e attore Bebo Storti (il conte Uguccione di Mai dire gol) e Antonio Cederna.

Crediti: Sky, sky, web