007 Spectre: Sarà Guy Ritchie il regista di Bond 25?

Daniel Craig in Casino Royale
Ecrit par

Mentre "Spectre" sfiora gli 800 milioni di dollari di incasso, il regista Sam Mendes chiude a Bond 25. Sarà Guy Ritchie a dirigere il prossimo James Bond?

"Avevo detto di no a 'Spectre' e poi ho finito per farlo. Tutti i miei amici mi hanno preso in giro. Adesso, però, non credo di riuscire nuovamente a mettermi al lavoro su un nuovo 007. In 'Spectre' vi è un senso di completezza che non non si avvertiva invece nel finale di 'Skyfall'". Sam Mendes non usa mezzi termini e fa sapere di essere a corto di idee per "Bond 25", la nuova avventura di 007 i cui lavori prenderanno il via (come annunciato dalla produttrice Barbara Broccoli) la prossima primavera. Il regista di "American Beauty", per ora, si chiama fuori dal progetto di cui dovrebbe far parte ancora Daniel Craig, che in "Spectre" (leggi la recensione del film) si è calato per la quarta volta consecutiva nei panni dell'agente segreto agitato e non mescolato. Certo è che un'eventuale dipartita di Sam Mendes potrebbe far vacillare la volontà dell'attore di "The Pusher" e decretare l'ingaggio di un nuovo attore chiamato ad indossare lo smoking: da Michael Fassbender a Idris Elba (leggi l'elenco completo), la lista dei papabili nuovi James Bond è lunga. Siamo convinti che il "Bond 25" (ecco tutto quello che vedremo nel nuovo 007) avrà certamente un protagonista dotato di carisma, sia esso Craig o una new entry. Ma la regia? Con Mendes chiamatosi (apparentemente) fuori, il timone della saga di 007 potrebbe essere affidato ad un regista decisamente cool. Scopriamo di chi si tratta:

Potrebbe essere Guy Ritchie il regista di "Bond 25", il nuovo 007 i cui lavori sono ancora in fase embrionale. Da sempre fan accanito della saga di James Bond (leggi lo speciale sull'agente segreto di Sua Maestà), il regista di "Lock & Stock" si è cimentato recentemente con i film di spionaggio: lo ha fatto con "Operazione "U.N.C.L.E." (leggi la recensione del film), spy movie ambientato negli anni '60 e geolocalizzato tra Berlino, Roma e Napoli. Con Ritchie abbiamo scoperto il lato 'comedy' del filone spy, in un film frizzante, patinatissimo e frenetico che ha esaltato il fascino dei 4 protagonisti: Henry Cavill, Armie Hammer, Alicia Vikander ed Elizabeth Debicki. Il regista di "Sherlock Holmes" condurrebbe la saga di 007 su binari diametralmente opposti a quelli percorsi da Sam Mendes. Ma Guy Ritchie ha dimostrato nel corso degli anni di conoscere a fondo il significato del termine 'entertainment': storie a matrioska - da "The Snatch" a "RocknRolla" - in cui l'effetto sorpresa è sempre dietro l'angolo. "Bond 25" potrebbe essere il capitolo più cool di sempre...

007 Spectre: Sarà Guy Ritchie il regista di Bond 25?
Crediti: Emanuele Zambon, melty.it, web , jbsuits.com