007 Spectre: Craig e Bautista Fast & Furious, per James Bond ciak segreto col paracadute

La troupe di Spectre a lavoro
Ecrit par

Le riprese di “Spectre”, l’ultimo capitolo di 007, hanno visto sfrecciare nella notte su Corso Vittorio Emanuele II l’Aston Martin di Daniel Craig e la Jaguar di Dave Bautista. I fan attendevano l’atterraggio col paracadute di Daniel Craig su Ponte Sisto ma…

(di Emanuele Zambon). Transenne, bodyguard, vigili urbani, polizia. Se James Bond non è il Papa poco ci manca. Le riprese di “Spectre” sono in pieno svolgimento e noi di melty abbiamo deciso di fare un salto sul set blindatissimo del nuovo capitolo di 007 che vedrà per la quarta volta l’attore britannico Daniel Craig nei panni di James Bond, l’agente segreto più affascinante al mondo. Nei giorni scorsi l’attore è stato protagonista di una scena all’Eur assieme a Monica Bellucci, neo Bond Lady. Successivamente abbiamo intercettato Craig a cena in un noto ristorante romano assieme alla diva italiana e al villain del film Christoph Waltz. Giusto il tempo di un’amatriciana che la spia venuta dal freddo (la troupe prima di arrivare a Roma era sulle nevi austriache) si è dovuta mettere al volante della sua Aston Martin DB10 argento e sfrecciare dalle Terme di Caracalla fino al Colosseo, sampietrini permettendo. Nei giorni scorsi, poi, il Lungotevere era stato invaso da cartelli che annunciavano la chiusura al traffico e ai passanti nella serata di lunedì 23 febbraio fino alle 5 del mattino successivo. Il motivo? Sam Mendes, regista di “Spectre”, doveva girare un inseguimento sul Lungotevere e la famosa scena dell’atterraggio di Bond in paracadute su Ponte Sisto.

007 Spectre: Craig e Bautista Fast & Furious, per James Bond ciak segreto col paracadute - photo
007 Spectre - L'Aston Martin di Daniel Craig
007 Spectre: Craig e Bautista Fast & Furious, per James Bond ciak segreto col paracadute - photo
007 Spectre - Craig a cena con la Bellucci

Sarebbe stato un peccato non sbirciare sul set di "Spectre" e, visto che si vive solo due volte, abbiamo anteposto il lavoro al sonno. Già lunedì pomeriggio c'era stato il preludio alle riprese in notturna del nuovo film di 007, dal momento che il Lungotevere è stato transennato da viale Trastevere fino alla Farnesina e a Lungotevere dei Vallati. Vietato parcheggiare in zona valido anche per i residenti e limitazioni financo al traffico pedonale. Disagi di una produzione internazionale che porterà però nelle casse della capitale circa 16 milioni di euro. Il cuore di Roma è diventato così un set a cielo aperto: bagni chimici, i camion della produzione di "Spectre", le gru. A Piazza Trilussa, il centro nevralgico della movida trasteverina, i palazzi presentavano degli enormi riflettori montati sui tetti, in grado di illuminare a giorno la zona.Le riprese di "Spectre" in notturna hanno visto il via nella tarda serata di lunedì 23 febbraio. Il set è stato approntato lungo Corso Vittorio Emanuele II, con Daniel Craig a bordo dell'Aston Martin DB 10 argento inseguito dal rivale Dave Bautista al volante di una Jaguar. L'ex wrestler (e neo "Guardiano della Galassia") era sbarcato nella capitale alcune ore prima. I due bolidi, guidati dal tetto dagli stuntman, si sono rincorsi a velocità supersonica fino a Largo di Torre Argentina. Subito dopo la troupe ha fatto un break per decidere il da farsi.

007 Spectre: Craig e Bautista Fast & Furious, per James Bond ciak segreto col paracadute
007 Spectre: Craig e Bautista Fast & Furious, per James Bond ciak segreto col paracadute

IL BOND-GIORNO SI VEDE DAL MATTINO. Una folla di curiosi e fan, tenuta a bada da transenne e bodyguard schierati, attendeva con trepidazione la scena dell'atterraggio di James Bond-Daniel Craig su Ponte Sisto dopo un lancio col paracadute da un elicottero. Così non è stato, visto che il regista Sam Mendes ha preferito concentrarsi sugli inseguimenti e su una sequenza che prevedeva una cinquantina di comparse passeggiare (beati loro) accanto a 007. UPDATE. in realtà la scena di ponte Sisto è stata parzialmente realizzata a 5oo metri di distanza dalla location prevista, con Daniel Craig che in tutta segretezza, degna di una spia, simulava il lancio attaccato al verricello di una gru (ringraziamo "Le Cercle Club" per l'informazione). La ripresa della scena di Ponte Sisto avverrà a Marzo e verrà realizzata da un elicottero che sorvolerà la zona prevista.

007 FUTURO. Grazie a "Repubblica.it" sappiamo dove verranno girate le prossime riprese di "Spectre": venerdì la troupe si sposterà nuovamente sulle banchine di Lungotevere Michelangelo. Daniel Craig sarà poi in azione sotto il ministero della Marina nella giornata di sabato. Domenica riposo (come se 007 fosse un dio in terra papale) e lunedì 2 marzo sarà la volta di un altro inseguimento in via della Conciliazione. Infine, domenica 8 marzo, sempre in notturna, Craig e Bautista sfreccieranno in via Nomentana, da Porta Pia a piazza XXI Aprile.

007, si ricordi almeno di allacciarsi le cinture!

Crediti: Le Cercle Club/Twitter, YouTube, Emanuel Zambon, melty.it, Repubblica, Emanuele Zambon/Giorgio Monroy