007 Spectre: James Bond a Roma per le riprese il 12 marzo

Daniel Craig è 007
Ecrit par

Ma non erano “discrezione” e “sotto copertura” le parole chiave di un agente segreto che si rispetti? Beh, forse no per l’implacabile spia 007 al servizio di Sua Maestà. Ormai è ufficiale: il prossimo 12 marzo James Bond sarà a Roma.

Roma caput mundi. Mai come in questa occasione citazione fu più veritiera. E così Roma, con le sue atmosfere emozionanti, col cupolone, il Colosseo e i sanpietrini, dopo le perdite dolorose di Francesco Rosi e Anita Ekberg (il suo bagno nella fontana di Trevi ne “La Dolce Vita” rimarrà per sempre negli annali del Cinema) torna a far parlare di se per essere stata scelta come location di uno dei film più attesi di quest’anno: “Spectre”, che assieme al remake di "Ben Hur" (Tom Hiddlestone è nel cast) sancirà il ritorno di Hollywood a Cinecittà (era dai tempi di "Gangs of New York" e da una fugace sequenza sul Tevere di "Mission Impossible 3" che la capitale italiana non richiamava le grandi produzioni estere. Per l'occasione Ponte Sisto si trasformerà in un vero e proprio set cinematografico, blindatissimo per ragioni di sicurezza (saranno coinvolti Polizia fluviale, Vigili del fuoco e Protezione civile) per almeno 5 giorni: 3 di lavorazione più 2 per “ripristinare la normalità”. Anche se sarà il 12 marzo la giornata in cui si concentreranno le riprese di "Spectre" attorno al celebre ponte, il traffico in quella settimana sarà pressochè paralizzato nei pressi del Lungotevere.

007 Spectre: James Bond a Roma per le riprese il 12 marzo - photo
007 Spectre: James Bond a Roma per le riprese il 12 marzo - photo
007 Spectre: James Bond a Roma per le riprese il 12 marzo - photo

Non è la prima volta che 007, alias Daniel Craig, fa capolino nel nostro Paese. Chi non ricorda lo spettacolare inseguimento in “Quantum of Solace” avvenuto in Piazza del Campo a Siena durante il Palio? Nel nuovo film sull’agente segreto più famoso del mondo, il regista Sam Mendes ha scelto Roma per girare una delle scene più importanti e cruciali dell’intera pellicola: come nelle migliori tradizioni, anche stavolta assisteremo ad un inseguimento mozzafiato tra auto, una delle quali andrà a finire (indovinate un po’?) direttamente nelle acque del Tevere, per la gioia delle pantegane (per recuperare il veicolo saranno predisposte ben 2 gru posizionate in Piazza Trilussa). E, proprio per non farci mancare nulla, assisteremo a James Bond (il futuro dell'agente segreto è black? Rumours su Idris Elba nuovo 007) che “planerà” elegantemente fino ad atterrare con il paracadute su Ponte Sisto dopo essersi lanciato da un elicottero (ormai è un vizio a Hollywood, anche il camerlengo Ewan McGregor si lanciava in "Angeli e Demoni"). Lì troverà ad aspettarlo moltissimi stuntman italiani nonché rombi di moto d’acqua.

Crediti: Youtube/Olympics, web