La galassia melty
Edizione Italia
31941 giovani online


The Wolf of Wall Street: Leonardo Di Caprio, la recensione dell'ultimo Scorsese

Il 23 gennaio è uscito l'ultimo lavoro di Martin Scorsese, con Leonardo Di Caprio e Jonah Hill nel cast. Il film racconta della vita di Jordan Belfort e delle sue spericolate imprese finanziarie. Leggi la recensione su melty.it!

Se la critica internazionale si è sostanzialmente divisa in due su “The Wolf of Wall Street” ora il film è uscito nelle sale italiane, permettendo allo spettatore nostrano di comprovare lui stesso il valore del film. Così abbiamo fatto noi di melty.it che, presa visione dell'ultimo lavoro di Martin Scorsese, proponiamo al lettore le nostre impressioni in una recensione. “The Wolf of Wall Street” racconta la vicenda di Jordan Belford, imprenditore di alto livello e della sua parabola ascendente nell'inebriante mondo della finanza. La sceneggiatura è tratta dal romanzo autobiografico dello stesso Jordan che, in prima persona, ha raccontato la sua esistenza partendo dalla sua iniziale, sfortunata esperienza a Wall Street fino alla rivalsa, qualche anno dopo, grazie alla sua compagnia Stratton Oakmont. In breve tempo l'investimento gli assicura soldi, belle donne e droga, ma i guai sono dietro l'angolo e infatti Jordan dovrà vedersela con l' FBI, alla perenne ricerca di prove schiaccianti per incriminarlo. Guarda la clip di “The Wolf of Wall Street” con Leonardo Di Caprio e Johan Hill su melty.it!

“The Wolf of Wall Street” conferma la tendenza di Scorsese, in questa ultima fase della carriera, di raccontare la vita altrui, forse per un'esigenza prima di tutto autobiografica. Perciò, dopo “The Aviator” e “Hugo Cabret”, il regista italo-americano torna ad occuparsi di un'altra esistenza al limite, fatta di artifici e di alti e bassi. La novità questa volta consiste nel registro da commedia e sopra le righe al quale raramente si era assistito nel cinema di Scorsese. Il risultato è un'opera discontinua, dove il divertimento chiassoso e iperbolico funziona in diverse scene, finendo per strappare qualche risata allo spettatore, mentre in altre si ha effettivamente l'impressione che il film "giri a vuoto". Tuttavia “The Wolf of Wall Street” nel complesso funziona eccome, e questo anche grazie alle strepitose interpretazioni dei suoi attori: da Leonardo Di Caprio (tra i migliori attori del 2013 secondo melty.it), che conferma ancora una volta il suo immenso talento, a quella di Matthew McConaughey, fino a quella del giovane Jonah Hill davvero credibile nel suo buffo personaggio. Guarda le immagini di “The Wolf of Wall Street” con Leonardo Di Caprio su melty.it!

Stringendo la questione, si arriva al fraintendimento che in molti hanno commesso riguardo all'opera di Scorsese: “The Wolf of Wall Street” (candidato agli Oscar 2014) non è - e non vuole essere - il racconto di un'epoca, ma più semplicemente quello di un uomo, per giunta solitario (il “lupo” del titolo è li a ricordarcelo) e piuttosto egoista. Inutile imputare a Scorsese la colpa di non aver saputo raccontare il presente attraverso il recente passato (ma è poi davvero sempre necessario? ), perché gli obbiettivi del regista sono altri. Jordan racconta la sua versione dei fatti: al centro della vicenda c'è la sua vita; non quella del suo “branco”, né quella della compagnia e men che meno quella degli Stati Uniti! Dunque Martin Scorsese, con buona pace di chi lo vorrebbe “bollito”, ancora una volta si dimostra superiore, resistendo alla tentazione (facile) di parlare dell'oggi o di chissà cosa e limitandosi, con grande umiltà, a riscrivere (e descrivere) un unico punto di vista: quello di Jordan Belfort. In conclusione, con “The Wolf of Wall Street” Scorsese torna a stupire senza "manierismo", ma grazie alla sua impeccabile professionalità, affinata in anni di esperienza. E non stiamo parlando di una “seconda giovinezza” creativa: il suo cinema, a pensarci bene, non è mai stato vecchio. Che dire, vivamente consigliato.

Crediti foto/video: Archivio web, archivio web, Google

Leonardo Di Caprio

Altri articoli su Leonardo Di CaprioLeonardo Di Caprio: Matthew McConaughey, come è nata la scena cult! (video)

1 commenti