La galassia melty
Edizione Italia
77949 giovani online

Star Wars: L'ira di Kylo Ren per il successo di Checco Zalone (SPOILER)

Kylo Ren vs Zalone
Ecrit par

Checco Zalone con "Quo Vado?" raggiunge i 22 milioni al box office in soli tre giorni, suscitando le ire del villain de "Il Risveglio della Forza". Kylo Ren ha sete di vendetta...

(di Emanuele Zambon). Facciamo innanzitutto il riassunto delle ultime due settimane di cinema sotto le Feste: "Star Wars", "Star Wars", "Star Wars", "Star Wars" (e via fino alla potenza n-esima) e poi Zalone, Zalone, Zalone. Cos'hanno in comune l'alpha e l'omega della settima arte? Vengono subito in mente i record al box-office e il tamtam mediatico. Critica divisa sul reale valore di "Star Wars: Il Risveglio della Forza" (ecco le 5 scene chiave del film) e di "Quo Vado?" e allora viene da chiedersi: tutte queste posizioni belligeranti e quest'ardore polemico da parte di addetti ai lavori e parte del pubblico come mai non si è registrato con alcune boiate (italiane e non) uscite in sala nel corso del 2015? Ben vengano altri "Guerre Stellari" e nuovi capitoli delle tragicomiche avventure del Checco nazionale, specie se servissero a riempire nuovamente le sale cinematografiche. Il comico italiano è a quota 22 milioni al box-office in soli tre giorni: merito sì di un'ottima strategia di marketing da parte di Medusa, ma anche del talento del comico di Bari, bravo a stuzzicare i gusti del pubblico con trovate geniali anche al di fuori del grande schermo e ad ironizzare sullo status quo del Bel Paese, impantanato in un guano dal sapore di "Miseria e Ignobiltà". Luca Medici, in arte Checco Zalone, è (con le dovute proporzioni) termometro sociale a tutti gli effetti, così come negli anni '60 e '70 lo era stato Sordi, con i suoi medici della mutua cinici e affaristi e i suoi vigili leoni con i deboli e pecore con i forti. Checco Zalone (leggi la recensione di "Quo Vado?") ha colmato il vuoto generazionale della comicità italiana, una nicchia il cui trono era vacante ormai da moltissimo tempo. Ma al 'rivale' Kylo Ren l'ascesa di Zalone non è andata proprio giù...

Il tormentato leader del Primo Ordine pare non abbia accolto serenamente la notizia del successo di "Quo Vado?", geloso del gran vociare che fino a 4/5 giorni fa si faceva di "Star Wars: Il Risveglio della Forza" (ecco i 3 motivi per vederlo). Alla notizia del record di incassi di Checco Zalone, la reazione di Kylo Ren è stata paragonata - in decibel - ad un concerto heavy metal: maledizioni all'indirizzo del comico di Bari, anatemi scagliati verso chinque si sia recato in sala a vedere "Quo vado?" ed una promessa che sa di minaccia. DA QUI IN POI SPOILER. Kylo Ren era stato chiaro con Zalone: dopo aver partecipato a titolo gratuito alle riprese di "Che Bella Giornata" con lo pseudonimo di Herbert Ballerina, il villain di Episodio VIII aveva strappato un gentlemen's agreement con l'attore di "Sole a catinelle" consistente in nessuna ostilità futura al botteghino. Zalone, passato poi segretamente alla Resistenza - anticipando così le mosse di Finn (John Boyega) - ha tradito la fiducia di Kylo Ren, mandandolo su tutte le furie. Per questo l'erede di Darth Vader con seri disturbi della personalità ha ordinato ai suoi lacchè di rapire e torturare Checco Zalone in Episodio VIII, il quale, dal canto suo, non starà certo a guardare. Come un vero e proprio Jedi della comicità, sa benissimo che 'una risata li seppelirà" (stormtrooper e detrattori).

Quo vado?, Checco Zalone, trailer
Checco Zalone in Quo Vado?
Crediti: Medusa, melty.it, YouTube
I siti del network meltygroup



















© 2016 meltygroupChi siamoContattiSeguiciPubblicitàCondizioni di utilizzoInformazioni legali