1752giovani online
NewsBuzzFan
Edizione:FrItEsBrDeMaMxPlCz


Silvio Berlusconi e il libro di Vespa, la confusione del Cavaliere (video)

Ieri pomeriggio Silvio Berlusconi è intervenuto alla presentazione di 'Il Palazzo e la Piazza', il nuovo libro di Bruno Vespa. Il Cavaliere è apparso confuso e in difficoltà riguardo la sua candidatura a Palazzo Chigi.

Il Silvio Berlusconi presentatosi ieri alla presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa 'Il Palazzo e la Piazza' è un pallido fantasma dell'intrattenitore che ha ammaliato l'elettorato italiano negli ultimi vent'anni. La performance di ieri ha fatto rimpiangere la macchina ben oliata degli scorsi anni, persino gli applausi del pubblico sono apparsi fuori tempo. Confuso e contraddittorio, Silvio Berlusconi non ha saputo reagire con la consueta spavalderia alle domande dei giornalisti, ripetendo l'esempio di pochi giorni fa dell'amico Emilio Fede. Non che la stampa "comunista" cercasse di mettere in difficoltà il Cavaliere: più che insidiare l'intelocutore, le domande cercavano di far chiarezza nel marasma di dichiarazioni piovuto dalla bocca del settantaseienne fondatore del PdL. L'ex Presidente del Consiglio è saltato da un argomento all'altro in preda a una strana logorrea senza che nessuno potesse veramente seguirlo nell'impeto delle sue dichiarazioni. In particolare, il Cavaliere ha confuso a più riprese il suo uditorio riguardo alla sua candidatura a Palazzo Chigi, annunciata la settimana scorsa, ipotizzando Alfano e persino Monti come alternative. "Ma Berlusconi si candida o no? " ha chiesto infine il giornalista del Corrirere Massimo Franco, divertito e allo stesso tempo incuriosito dagli strani tentennamenti del Cavaliere. Persino Bruno Vespa si è sentito in dovere di intervenire in soccorso del vecchio amico, tentando di riportare in carreggiata il discorso ormai deragliato di Berlusconi.

Prendendo in prestito una metafora calcistica, il giornalista e presentatore di 'Porta a Porta' si è rivolto al Cavaliere con la consueta dialettica sorniona. "Lei si è sempre fatto apprezzare per la sua franchezza, stasera ho la sensazione che palleggi a bordocampo" ha detto Vespa "Se io ho capito bene, ma potrei non aver capito bene, lei è disponibile a rinunciare a una candidatura se ci fosse una candidatura del Presidente del Consiglio Monti oppure se la sua candidatura fosse un elemento di divisione nel fronte moderato" ha continuato Bruno Vespa, quasi guidando passo passo Berlusconi nel recuperare il filo delle proprie dichiarazioni. Vespa ha quindi toccato uno dei nodi centrali, ovvero la conciliazione tra l'opposizione di Maroni a una candidatura di Berlusconi e la pur necessaria alleanza con la Lega Nord. La risposta di Berlusconi, nuovamente fumosa, ha vanificato il tentativo di salvataggio di Vespa, ma incoraggiato dagli applausi degli astanti, il Cavaliere ha infine confermato la propria candidatura a Presidente del Consiglio. Il miglior commento allo show spetta proprio a Vespa: "Credo che stasera Pirandello avrebbe potuto scrivere cose meravigliose", ha chiosato il presentatore. Che avesse in mente un celebre esempio del saggio sull'Umorismo?

Crediti foto/video: Archivio web
Tweet

Altre notizie su Silvio Berlusconi

Altri articoli su Silvio BerlusconiBerlusconi 'Chi non salta comunista è', il video del comizio a TorinoSilvio Berlusconi: "Restituiremo l'Imu agli Italiani", la proposta choc

1 commenti