La galassia melty
Edizione Italia
40113 giovani online


Serie A 2013-2014: Juve campione, poi Fiorentina e Milan - Pronostici

Sarà, per lo meno, il campionato più divertente degli ultimi 3-4 anni. Per il titolo si sfidano Juve e Milan e Fiorentina, in coda rischiano Samp, Genoa e Torino. I pronostici di melty.it per la Serie A 2013-2014.

Se Gianni Mura di “Repubblica” ha abbandonato la consueta palla di lardo per affidarsi a una caraffa di acqua lacustre, noi di melty.it non cambiamo metodo. Anzi, lo consolidiamo. L'analisi delle squadre e dei loro campioni, essenziale per i nostri consigli sul Fantacalcio 2013-2014, ci ha portato a farci un'idea sul campionato. Finalmente, ci sarà più spettacolo. Con il Napoli di Benitez in salsa spagnola, la Fiorentina di Montella, Mario Gomez e Giuseppe Rossi, il solito Catania all'argentina, il Milan dei contropiedi, forse anche la Roma di Totti e Garcia. Ma per il titolo, non si cambia. Il pronostico dice 100% Juventus. Seguita da Fiorentina al secondo posto, Milan al terzo e Napoli al quarto.

>>> Leggi su melty.it Serie A 2013-2014: 1a giornata, Anticipi e posticipi

La sensazione è che, nel cambiamento, molte cose restino immutate. La Juventus continuerà a vincere “a causa” del suo solito difetto: pochi gol dagli attaccanti, tanti dai centrocampisti che si inseriscono. Coppia d'attacco leggera (Tevez-Vucinic), con Llorente in panchina. Se poi il bomber spagnolo dovesse trovare lo stato di forma, allora arriveranno grandi soddisfazioni anche in Champions. Per la Serie A, il top player d'attacco non serve. La Juventus è imbattibile proprio perché fa del gioco corale il suo punto di forza. Servirà invece alla Fiorentina , che con Mario Gomez farà un grande salto di qualità. E il Napoli? La squadra si è rafforzata, è sulla carta più forte senza Cavani. Ma non dimentichiamolo: in panchina c'è Rafa Benitez, non esattamente un vincente. Ci sarà bel gioco, Higuain si rivelerà il miglior attaccante per il Fantacalcio e il San Paolo sarà comunque felice. E occhio all'Europa League, Benitez l'anno scorso l'ha già vinta con il Chelsea. Il Milan di Balotelli prima degli azzurri? Sì, la squadra di Allegri è cresciuta ed è troppo cinica per non centrare l'obiettivo minimo.

Cosa viene dopo? Molto dipende dalle ultime vicende di calciomercato, che terminerà il 2 settembre. Se la Roma vende Lamela e magari anche Pjanic, è destinata a un campionato mediocre, favorito dal pessimo ambiente della tifoseria ultras giallorossa. Inter e Lazio si equivalgono, l'Udinese potrebbe essere scalzata nel ruolo di outsider soltanto dal Catania, che si è però indebolito con le partenze di Gomez e Lodi. Diciamo quinto posto per i nerazzurri, che hanno finalmente trovato un condottiero degno di questo nome come Walter Mazzarri. E che in attacco potrebbe ritrovare un certo Samuel Eto'o... Quindi fuori dall'Europa Lazio (6^), Udinese (7^), Roma (8^), Catania (9^) e Atalanta al decimo posto. I bergamaschi hanno una squadra di anno in anno più collaudata, e quest'anno non partiranno da penalizzazioni,

La seconda parte della classifica si aprirà con squadre che regheleranno spettacolo al campionato: il Bologna (11°) di Diamanti (se resta), il Parma (12°) di Cassano, il Cagliari (13°) di Sau e Nainggolan. Poi vieni l'inscalfabile Chievo (14°), quindi le squadre che faranno impazzire di rabbia e talvolta di noia i propri tifosi: le genovesi. Il Genoa, che ha aggiunto al suo arco due frecce importanti come Lodi e Gilardino, è però guidato da un allenatore inesperto come Liverani, e Preziosi ci metterà poco a mangiarselo. Diciamo 14° posto per il Chievo, 15° per il Genoa, 16° per il Verona di Luca Toni (farà almeno 15 gol), 17° per la Sampdoria. I blucerchiati hanno preso Gabbiadini (tecnico e tuttavia poco cinico), ma sono privi di corsa e qualità sulle fasce, e non hanno rimpiazzato Poli. L'impressione è che a Marassi fioccheranno gli 0-0.

A chi andrà peggio? Potrebbe essere l'anno buono per il ritorno del Torino (18°) in Serie B: manca un attaccante in grado di segnare, Ventura ha grattacapi con i moduli, il rapporto coi tifosi è avvelenato. Pagherà l'inesperienza il Sassuolo (19°), il Livorno invece ha scelto di non toccare la rosa che ha vinto in B e finirà ultimo. Perché dovreste prendere sul serio questi pronostici? Basta leggere quanti ne abbiamo azzeccato nella stagione 2012-2013.

Crediti foto/video: archiivo web, firenze.repubblica.it, afp, Archivio web, Archivi web, web , lanazione.it, Youtube

Serie A 2013-2014

Altri articoli su Serie A 2013-2014Roma, Milan e Inter: La corsa allo stadio di proprietà dei club di Serie A

commenti
  • Scrivi il primo commento all'articolo!