Scarlett Johansson vs Irina Shayk: Lucy batte Hercules

"Lucy" batte Hercules
Ecrit par

Lucy batte Hercules in uno scontro tra titani: l'action movie dal tocco francese, con Scarlett Johansson protagonista, ha battutto al bottegino l'epic movie tutto muscoli e pochi contenuti con Dwayne Johnson e la supermodella Irina Shayk.

Hercules non è riuscito nella sua ultima impresa, e si è dovuto arrendere ad una nuova dea più spietata di Giunone: si chiama Lucy, ed ha la voce rauca e le curve di Scarlett Johnasson. La pellicola diretta dal regista parigino Luc Besson, con protagonista la bionda attrice di “Match Point”, ha incassato nel primo week end 44 milioni di dollari, a fronte dei “soli” 29 dell'epic movie con l'ex wrestler “The Rock”.Dopo gli exploit di “ Scontro tra Titani” e la “Furia dei Titani”, i risultati non proprio brillanti di “Pompeii” e “Hercules - la leggenda ha inizio” fanno presupporre che il revival del peplum si sia ormai esaurito, e con esso i suoi muscolosi eroi, esponenti di un machismo esasperante (ed esasperato). Luc Besson e Scarlett Johansson hanno invece rilanciato l'action movie al femminile, con un'insolita eroina che piace non solo agli uomini, ma anche alle donne. Stando infatti ai dati ufficiali, gli spettatori di “Lucy” sono state soprattutto donne adulte e ragazze nella tarda adolescenza, molte delle quali accompagnate da mariti e fidanzati. A contrario, il pubblico di “Hercules”, è risultato composto soprattutto di uomini, ma anche di ragazzi giovanissimi, probabilmente attratti dalle curve hot della modella prestata al cinema Irina Shayk.

Altri articoli su Scarlett JohanssonScarlett Johansson: I Coen la vogliono per "Hail Caesar"Scarlett Johansson sposa Romain Dauriac, il matrimonio ad agostoAvengers 2: Scarlett Johansson incinta sul set Marvel (FOTO)

hercules irina shayk dwayne johnson
"Lucy" batte Hercules

Ricapitoliamo: da un lato ci sono un regista di cult come “Leon” e “Il Quinto elemento” ed un'attrice impegnata, musa di grandi cineasti (Woody Allen su tutti); dall'altro ci sono un ex wrestler, Dwayne Johnson, e una super modella sexy, Irina Shayk, che, volendo usare un eufemismo, non hanno nell'espressività il proprio forte. Uno scontro impari stando alla dura legge dei mercati internazionali e invece, dato che un po' di giustizia al mondo esiste, una volta tanto la qualità ha avuto la meglio sulla quantità (di muscoli e curve). “Lucy” narra la storia di una studentessa americana a Taipei costretta a lavorare come corriere della droga, fino a quando le sostanze che trasporta vengono assorbite dal suo organismo, permettendole di sviluppare straordinarie capacità fisiche e mentali che la trasformeranno in una micidiale macchina da guerra. Una pellicola in pieno stile Besson, che regala alle platee mondiali un'altra indimenticabile eroina, spietata e femme fatale. Era già successo con “Nikita”, che vedeva una Anne Parillaud letale serial killer, e con “Colombiana”, in cui Besson aveva scelto come protagonista Zoe Saldana (poi ammirata in Avatar): eppure, nessuna delle due aveva raggiunto gli stessi risultati di “Lucy” al box office.

Lo strano connubio tra suspence americana e tocco cinéphile della miglior tradizione francese hanno dunque garantito un inaspettato successo a "Lucy", che aprirà anche il festival di Locarno il prossimo 6 agosto. Pare invece che le avventure del semidio più celebre della mitologia greca facciano fatica ad interessare le platee mondiali: anche “Hercules-la Leggenda ha inizio”, uscito nelle sale lo scorso inverno, aveva debuttato con soli 9 milioni nel primo week end. La bella Irina Shayk e il nerboruto Dwayne Johnson hanno pur sempre una passerella ed un ring ad attenderli....

Crediti: Youtube, getty images, Visual Press Agency, web