Leonardo DiCaprio a Roma: "Non penso all'Oscar, Revenant film neorealista"

Leonardo DiCaprio al photocall di Revenant - Redivivo
Ecrit par

Leonardo DiCaprio e Alejandro Gonzalez Inarritu hanno presentato a Roma "Revenant - Redivivo". L'attore, candidato all'Oscar, parla del film come di un capitolo della sua vita.

(di Emanuele Zambon). Dalle impervie terre del Sud Dakota alle strade di Roma. Il 'redivivo' Leonardo DiCaprio ha presentato nella capitale "Revenant - Redivivo" (leggi la recensione del film), il revenge movie con cui ha ottenuto la sesta nomination all'Oscar della sua carriera. Presente all'attività stampa capitolina anche Alejandro Gonzalez Inarritu, regista del film e Premio Oscar lo scorso anno con quell'elegante sfoggio di virtuosismo qual è "Birdman". Dal monumentale piano sequenza interno del film con Michael Keaton alle suggestive riprese in esterna di "Revenant - Redivivo", storia vera del cacciatore di pellicce ed esploratore Hugh Glass (Leonardo DiCaprio), aggredito da un orso durante una spedizione in territori sconosciuti ed incontaminati, abitati da popolazioni indigene decise a resistere all'invasione dell'uomo bianco. Ferito (quasi) a morte, Glass viene tradito e abbandonato dal compagno di spedizione Fitzgerald (Tom Hardy), il quale uccide a sangue freddo il figlio meticcio di Glass. Rimasto solo, lo spedizionere inizia una personale sfida con Madre Natura, motivato da una sete di vendetta nei confronti del suo ex compagno di viaggio. "Revenant - Redivivo" (guarda le immagini più belle della premiere romana del film) è un trip senza eguali in un'epoca lontana appena due secoli, una fotografia tecnicamente ineceppibile di luoghi ameni e mistici, in cui la furia degli elementi rende l'uomo un essere insignificante. Proprio questo è l'aspetto su cui Leonardo DiCaprio e Alejandro Gonzalez Inarritu si sono maggiormente soffermati durante l'incontro romano con la stampa.

Leonardo DiCaprio all'hotel St. regis di Roma
Leonardo DiCaprio all'hotel St. regis di Roma
Leonardo DiCaprio - DiCaprio e Inarritu a Roma
Leonardo DiCaprio all'hotel St. regis di Roma
Leonardo DiCaprio al photocall di Revenant - Redivivo
Leonardo DiCaprio all'hotel St. regis di Roma
Leonardo DiCaprio - DiCaprio in Revenant - Redivivo
Leonardo DiCaprio all'hotel St. regis di Roma

Il regista di "21 Grammi" ha impresso ancora una volta il suo stile ad un'opera in cui la ricerca del realismo sfiora l'ossessione: immagini suggestive che immergono lo spettatore prima nelle acque del fiume Missouri e poi nei meandri della cupidigia umana, ferocemente indagata già dalla penna di Joseph Conrad e filmata magistralmente da Coppola in "Apocalypse Now". "Revenant - Redivivo" (guarda il trailer del film) è un'opera dal forte impatto visivo; merito soprattutto del genio di Emmanuel "Chivo" Lubekzi. "La nostra collaborazione ha avuto inizio partendo da quelli che sono i miei obiettivi, da ciò che intendo trasmettere" - ha confessato il regista - "Siamo partiti da un luogo e da lì abbiamo iniziato a coreografare il tutto. Lui (Lubezki) è un talento unico, decide in autonomia le esposizioni da utilizzare. Ogni sequenza che vedete nel film è frutto di una progettazione avvenuta sei mesi prima". Leonardo DiCaprio (vorebbe lavorare con un regista italiano, leggi la sua intervista) ha parlato invece di "un'incredibile esperienza interattiva, di una macchina da presa che trasmette allo spettatore il respiro, il sangue". Un'autentica esperienza viscerale, quella in cui si è imbattuto l'ex schiavista di "Django Unchained". A DiCaprio (scopri la Top 5 delle sue migliori interpretazioni) è stato chiesto anche delle sue aspettative per l'Oscar grazie a "Revenant - Redivivo": "Non è un film, è un viaggio che abbiamo fatto. Non ho girato 'Revenant' pensando all'Oscar. Lo considero un capitolo della mia vita, ma se ricevere l'Oscar può sollecitare il pubblico a vedere questo tipo di film e ad accendere i riflettori su queste tematiche, ben venga. Abbiamo cercato di portare sul grande schermo una di quelle storie che venivano raccontate attorno al fuoco e che racconta un'epopea di frontiera. Ho toccato con mano l'avidità dell'uomo che tenta di saccheggiare la natura, sforzandosi di dominarla". "Revenant - Redivivo" è da oggi, 16 gennaio, al cinema, distribuito da 20th Century Fox in 500 copie.

Crediti: Gianluigi Barbieri, melty.it, web , Emanuele Zambon


0 commenti