Ghostbusters e razzismo: Ecco perché Leslie Jones ha lasciato Twitter

Leslie Jones di "Ghostbusters"
Ecrit par

Il reboot di Ghostbusters uscirà in Italia il 28 luglio, ma nel frattempo monta un improvviso caso-razzismo: quello che ha costretto l'attrice Leslie Jones ad abbandonare Twitter.

"Lascio Twitter stasera con le lacrime e un cuore triste. Tutto questo perché ho fatto un film. Potete benissimo odiare il film ma la m**** che ho ricevuto oggi... è tutto sbagliato". Leslie Jones, una delle quattro Ghostbusters al femminile targate 2016, si è così espressa sul suo profilo Twitter a seguito di alcune invettive di stampo razzista, ricevute nel corso della settimana successiva alla première americana di Ghostbusters - Reboot. Una pellicola criticata aspramente molto tempo prima dell'uscita nelle sale, giudicata dai più alla stregua di "affronto" verso i primi due (leggendari) film del franchise; i giudizi sull'opera sembrano tuttavia aver preso una bruttissima piega, sfociando spesso in attacchi personali. La Jones, 48 anni, ha infatti evocato la presenza di immagini e commenti in rete in cui veniva raffigurata come una scimmia: "Mi sento come all'inferno. Non ho fatto nulla per meritare questo. Questo è troppo, non dovrebbe essere così. Fa molto male". La novella acchiappafantasmi ha poi aggiunto con rassegnazione: "Una volta sorprendeva il fatto che alcune celebrità non usassero Twitter, adesso capisco. Non puoi essere carino e communicare con i fan perché la gente è pazza".

Crediti: web