Game of Thrones 7: Sarà la stagione migliore di sempre?

La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
Ecrit par

Ancora una settimana e finalmente comincerà l’attesissima settima stagione di Game of Thrones, quella che, potenzialmente, potrebbe riscrivere di nuovo le regole delle serie tv.

L’abbiamo attesa, desiderata, voluta e finalmente ci siamo. La settima stagione di Game of Thrones si prepara a sbarcare sugli schermi di tutto il mondo, regalando ai fan quello che, a tutti gli effetti, sarà il penultimo giro di boa in compagnia dei personaggi e delle creature di Westeros. Il mese di luglio sarà scenario inedito per la serie, ma numerose saranno le differenze rispetto al passato, a cominciare dal numero minore degli episodi e dalla durata maggiore di alcune puntate. Elementi che, uniti ad una storia finalmente del tutto inedita e a un numero incredibilmente esiguo di personaggi, rendono questo penultimo appuntamento con la serie HBO come il più atteso e delicato, quello che potrebbe riscrivere le regole delle serie tv e regalarci un nuovo e imprescindibile capolavoro.

LE FOTO DELLA SETTIMA STAGIONE
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
Game of Thrones 7 - La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
Game of Thrones 7 - La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
Game of Thrones 7 - La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
Game of Thrones 7 - La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
Game of Thrones 7 - La stagione più attesa di sempre sta per arrivare
La stagione più attesa di sempre sta per arrivare

Stagione dopo stagione ci siamo chiesti sempre se i nuovi episodi avrebbe superato la qualità di quelli precedenti e, salvo rare eccezione, è sempre stato così. Complice una storia sempre più complessa, disponibilità economiche crescenti e pubblico sempre più affezionato, la produzione ha potuto migliorare la propria qualità anno dopo anno, raggiungendo vette fino a qualche anno fa del tutto impensabili. L’incredibile Battaglia dei Bastardi della sesta stagione non sarebbe mai potuta esistere senza il lento percorso di crescita che ha reso Game of Thrones la serie più seguita, costosa e amata nella storia della tv. Con l’ormai imminente settima stagione gli autori hanno avuto a disposizione mezzi mai visti e una forza contrattuale e produttiva senza eguali: hanno deciso di fari ritardare la serie, hanno diminuito il numero di episodi, hanno avuto carta bianca sulla storia e sul suo sviluppo. Quei paletti ben presenti nelle annate appena trascorse sono stati definitivamente sbattuti e le velleità cresciute come mai era accaduto.

Si è deciso di puntare il tutto per tutto, di fare le cose in grande e di rischiare. Non poteva che essere altrimenti con due stagione da vivere e pochi episodi rimasti. La serie avrà una responsabilità mai vista, quella di concludere degnamente una storia nata e sviluppata in modo diametralmente opposto. Contrariamente ad ogni previsione sarà il piccolo schermo a dare al pubblico il primo vero finale di una storia che era nata e si era sviluppata solo dal punto di vista letterario. Un momento unico e storico, che ci fa ben sperare per la buona riuscita di questi ultimi episodi. A livello di storia, sceneggiature e scelte ci sarà da discutere e confrontarsi, tra gusti personali e pareri discordanti, ma a livello di qualità produttiva, velleità artistiche e vette di livello cinematografico siamo certi si toccherà il massimo. Per l’ennesima volta Game of Thrones alzerà l’asticella della qualità delle produzioni televisive, dimostrandosi capace di competere con la forza di un mezzo ben più potente come quello cinematografico. Non solo avremo la stagione migliore di sempre, ma anche quella più sorprendente e ambiziosa, quella che riscriverà il mondo delle serie tv per come lo conosciamo. Niente sarà più come prima, per la settima volta.

Crediti: HBO