Cosa vorremmo vedere in un prequel di Game of Thrones

Il presente e il futuro di Game of Thrones
Ecrit par

I cinque prequel di Game of Thrones sono in lavorazione e la curiosità di scoprire cosa ci aspetta è tanta. Cosa vorremmo vedere nelle nuove serie?

C’è fibrillazione nell’aria e non potrebbe essere altrimenti quando si parla di una serie come Game of Thrones. Il mondo di George R. R. Martin ha sempre catalizzato l’attenzione di numerosi appassionati ed è parzialmente esploso in tutta la sua bellezza grazie alla serie tv più seguita del pianeta. Ora che quel magico prodotto targato HBO sta per giungere al termine l’attenzione di tutti si è spostata sui progetti paralleli che stanno nascendo in questi mesi. Si tratta di cinque spin off affidati a cinque autori diversi, tutti supervisionati da Martin e tutti dedicati al mondo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Non verranno tutti alla luce, alcuni spariranno, altri verranno condensati in un unico prodotto, di altri invece non sapremo mai nulla: si sceglieranno solo quelli più validi, quelli capaci di far scattare la scintilla, quelli che non faranno rimpiangere a nessuno la serie originale.

LE IMMAGINI DI GAME OF THRONES
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones

Martin lo ha ribadito pochi giorni fa sul suo blog: le ambizioni dovranno essere pari, se non superiori, a quelle che hanno reso grande Game of Thrones. Bisognerà fare in modo che il pubblico non rimpianga il passato e si getti a capofitto sul futuro. Per farlo serviranno storie interessanti e grandi, mai troppo esplorate dal pubblico e per questo appetibili. I gusti degli appassionati della saga sono da sempre difficili da accontentare e, esclusa la storia principale, sono numerosi i dettagli di un mondo tanto variegato quanto ampio. La grandezza del mondo costruito da Martin ha pari a quella cui diede vita a suo tempo Tolkien con Il Signore degli Anelli: la storia più conosciuta è solo una minima linea temporale all’interno di un universo narrativo di proporzioni enormi. C’è solo l’imbarazzo della scelta, ma cosa vuole vedere davvero il pubblico?

Per affinità con la serie originale era chiaro che La Ribellione di Robert Baratheon era il prequel più logico da mandare in onda. Tanti punti in comune con la storia, tanti personaggi già visti e storie già conosciute, come sempre in bilico tra macchinazioni politiche ed epica fantasy. Questa storia, anche per le conseguenze che ha avuto nell’epopea di Martin è una delle più apprezzate ma, per motivi che lo scrittore americano ha spiegato molto bene, non apparirà in una serie tv a parte. Troppi i dettagli già conosciuti, troppe le storie che verranno raccontate nella serie originale per dar vita a un prodotto altrettanto lungo e duraturo. Per motivi un po’ diversi anche le vicende del Cavaliere dei Sette Regni non arriveranno sul piccolo schermo: Martin ha in mente di proseguire questi racconti in futuro e non ha intenzione di gettarli in pasto al mondo televisivo rischiando di essere battuto sul tempo come già accaduto con Game of Thrones. Eliminati i due progetti più amati dal pubblico, cosa ci rimane?

I MOMENTI EPICI DI GAME OF THRONES
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones
Game of Thrones 7 - Il presente e il futuro di Game of Thrones
Il presente e il futuro di Game of Thrones

L’epica di Game of Thrones è talmente ampia da dare infinite possibilità. Tutto dipendere dai mezzi e dal mood che si vorrà dare all’intera vicenda. Si sceglierà un qualcosa di vicino alla serie originale o si percorreranno altri lidi? Si sceglierà una storia completamente fantasy o un qualcosa che mostri certi aspetti da punti di vista più particolari? Dopo una serie così grande e impegnativa sarebbe logico attendersi un focus su personaggi secondari e su storie mai esplorate, ma il fascino di eventi incredibilmente grandi come la mitica Danza dei Draghi o la Lunga Notte hanno un appeal che difficilmente altri eventi riuscirebbero a raggiungere. Tutto dipenderà dal budget che HBO vorrà mettere in campo, dai piani per il futuro e dal numero di serie che si vorranno proporre. Niente vieta di regalare al pubblico più serie, magari agli antipodi, e scoprire che entrambe saranno amate e seguite.

Capire i gusti del pubblico è scelta difficile, così come è difficile per lo spettatore stesso capire davvero cosa vuole. La grandezza di Game of Thrones ha più volte dimostrato che nulla è impossibile se alle spalle si hanno le storie giuste e i soldi giusti per realizzarle. La serie originale lascia un’eredità difficile da cogliere ma capace di dare grande spinta propulsiva ad ogni progetto futuro. Al di là dei gusti e delle scelte personali quello che ci sentiamo di chiedere è una serie all’altezza delle aspettative dal punto di vista visivo e della scrittura. Starà alla produzione confrontarsi con i propri limiti e scegliere la via - o le vie - migliori per regalare agli appassionati qualcosa di valido e imponente. Game of Thrones porta con se un enorme bagaglio di significati ed emozioni che non dovranno essere traditi per nulla al mondo: se si riuscirà a rispettare i fan senza tradirli la partita verrà vinta, qualunque sia la storia che si deciderà di raccontare.

Fonte: The Verge - Crediti: Archivio web, HBO