1335giovani online
NewsBuzzFan
Edizione:FrItEsBrDeMaMxPl


Brunori Sas conquista il Marcovaldo e Parigi, “ma è meglio la Calabria”

La Brunori Sas è stata protagonista di un indimenticabile fine pomeriggio per gli italiani a Parigi. Dopo Dente, il bar Marcovaldo è riuscito a far suonare dal vivo, gratis, anche Dario Brunori. Che ama Parigi ma precisa : “E' meglio la Calabria”.

Dario Brunori in versione 'young' con gli occhiali di meltyesclusivo

Leggerete presto, su melty.it, una lunga intervista a Dario Brunori. Partito per “un estenuante tour all’estero, che è cominciato ieri e finisce oggi”, il cantautore ha radunato circa un centinaio di fan al bar Marcovaldo: c’erano ragazze (calabresi e non) che sapevano tutte le canzoni a memoria, altre che lo guardavano con occhi dolci e gonfi di ammirazione, e un metallaro con la maglietta dei Marlene Kuntz imbarazzato, perché tradiva troppo i suoi sentimenti impressi nelle parole romantiche delle canzoni. A decine si godevano il concerto da fuori, senza poterlo ascoltare, perché la sala era pienissima. “Questo brano l’ho scritto a Parigi quando ero in Calabria, e parla di baguette rubate”: l’'Italian Dandy' (la canzone è proprio quella) Dario Brunori ieri sera era più bello del solito, pettinato da un coiffeur parigino, e vestiva una camicia rosa della linea “Poltrone e sofà”. Le fan avevano ben poche probabilità di adescarlo : Simona Marrazzo, compagna di vita e di lavoro, l’accompagnava nei cori e al tamburello. E’ stata lei a scrivere la scaletta (che melty.it ha rubato a fine concerto) : Fra Milioni di stelle, Come stai, Paolo, Italian Dandy, La Mosca, Amore con riserva, Lei lui Firenze, Il giovane Mario, 3 Capelli, Una domenica notte, Guardia 82, Stella.

Dario Brunori al soundcheck
Dario Brunori al soundcheck
Grande entusiasmo tra gli italiani a Parigi per Brunori SasBrunori Sas - Gran finale con 'Stella d'argento' di Gino SantercoleBrunori Sas - La locandina di Marcovaldo: Brunori aveva ancora i baffiBrunori Sas - San Fili, la "Parigi della Calabria" secondo Dario Brunori

“La prima volta che sono venuto a Parigi ero in condizioni economiche precarie”, racconta Dario Brunori, “questa volta mi sono lasciato andare, ho persino comprato delle cartoline”. La città, gli fa sempre un po’ paura, perché è un amante della natura e della sua Calabria. “Io vengo da San Fili, la Parigi della Calabria”, afferma fiero. “Quando vado nelle grandi città all’inizio sono terrorizzato, perché sono cresciuto in paesi molto piccoli. Il primo giorno a Parigi ero di cattivo umore, poi sono entrato in una boulangerie. Ho fatto colazione con i dolci parigini, e siccome sono un istintivo, quando mangio mi passa tutta la paura”. Oggi Brunori è a Bruxelles e si starà consolando con dei gaufres. Suonerà da Piola Libri, e troverà un sacco di altri cervelli in fuga. Non aspettatevi subito 'Rosa', ve la fa solo se gli chiedete il bis. Quando la suona Brunori si trasforma in un punk, accelera in maniera straordinaria, e il fan dei Marlene Kuntz non si vergogna più.

Scarica Flash Player pour visualizzare il video "Il video di 'Una domenica notte' live, Brunori Sas da Marcovaldo a Parigi"

Brunori Sas

Brunori Sas

Tweet
1 commento
Articolo precedenteEdward Sharpe and The Magnetic Zeros, petizione per...
Articolo seguenteBrunori Sas si racconta, la biografia in...