3080giovani online
NewsBuzzFan
Edizione:FrItEsBrDeMaMxPlCzTr


50 sfumature di grigio : Le migliori critiche al libro preferito di Nicole Minetti

“Cinquanta sfumature di grigio” è il primo volume di una saga porno-erotica che ha invaso le librerie e presto arriverà al cinema. Pubblichiamo le migliori critiche al libro preferito di Nicole Minetti, firmate Vice, melty.it e Beppe Severgini.

Qui da Parigi, dove il libro non è ancora stato tradotto, melty.it si chiedeva cosa leggesse in spiaggia Nicole Minetti, che ha da poco dato l'ultimo bacio a Fabrizio a Corona, perché i due si sono già lasciati. Si tratta di “Fifthy Shades of Grey”, “Cinquanta sfumature di grigio”, il fenomeno letterario ideato da E.L. James che negli Stati Uniti ha venduto 10 milioni di copie in soli cinque mesi, da gennaio a maggio. Anche in Italia è diventato un tormentone da spiaggia, e allora facciamo un plauso alla Minetti : almeno lei lo legge in inglese. Tutti lo criticano e tutti lo leggono perché in 1.500 pagine parla di una storia di sesso sadomaso immaginata da una casalinga cinquantenne e perché è un prodotto di marketing studiato a tavolino. Pubblichiamo le migliori critiche : Vice ci racconta con sagacia la trama e in questo articolo i tipi di persone che lo leggono, Marianna rivela per melty.it i segreti del successo, Beppe Severgnini ne dà un'interpretazione : facciamo sempre meno sesso reale. Buona lettura!

“Meglio Carlo Conti” (Vice, rivista online)

L'estate è la stagione in cui tutti leggono molti più libri di quanto non facciano durante il resto dell'anno. Se di solito ci sono due-tre autori che se la giocano per i primi posti nell'ambita classifica estiva, quest'anno non ci sono stati cazzi, letteralmente : E.L. James, cinquantenne inglese autrice di "Cinquanta sfumature di grigio", continua a regnare incontrastata. La trama del libro nato come fan-fiction diTwilight è questa : Anastasia Steele, studentessa americana media, vergine a 21 anni, conosce per caso Christian Grey, miliardario "davvero molto bello" di 27 anni, che per ragioni non ben specificate va in fissa con lei e decide di dominarla e scoparsela in tutti i modi possibili. Fine. Il tutto è farcito da una serie di luoghi comuni e banalità assortite scritte in modo tale da far sembrare i libri di Carlo Conti spaventosamente vicini a Proust. Gli altri due mappozzi della saga parlano della stessa roba più o meno allo stesso modo.

Banale il libro, furbissima E.L. James (Marianna, lavora in una casa editrice)

"Il commento migliore e' di un critico di Libération, che ha detto che è scritto con i piedi ma poco importa un congiuntivo sbagliato, quando sei ammanettato ad un letto è l'imperativo il tempo principale! il libro fa schifo, scritto malissimo, una serie di pensierini attaccati l'uno all'altro tipo prima elementare. Le scene di sesso sono dettagliate, ma non scandalose e alla fine sono anche noiose visto che l'autrice conosce al massimo quattro aggettivi. Tra l'altro questo libro, per le performance descritte, si avvicina più alla fantascienza che al genere erotico, un orrore sotto ogni punto di vista. Eppure solletica la fantasia delle persone, pensano di avvicinarsi a qualcosa di proibito, di trasgredire... Credo sia questa la chiave del successo, insieme al fatto che alla fine, tolti gli "oh" e "ah", e' solo una storia d'amore banalissima. L'autrice E.L. James ha saputo cogliere il trend giusto, scrivere un libro in maniera semplice ed efficace, ha trovato il mezzo di diffusione giusto (l'e-book, inizialmente), ha affiancato gli editor nel lavoro, non ha trascurato nulla, e anche a livello di pubbliche relazioni e comunicazione lei ha bene in mente cosa vuole. Quindi la definizione di “mummy porn” che le viene affibbiata è solo dovuto all'aria paciosa e all'aspetto sovrappeso, ma lei non è per nulla una casalinga scemotta."

“Il trionfo dello sesso virtuale su quello reale” (Beppe Severgni)

"Primo sospetto : il pornoharmony ha sdoganato la pornografia. Chiunque, senza imbarazzo, può acquistare in centro o sul lungomare un prodotto che, fino ad ieri, era confinato sul retro delle edicole o arrivava a casa in busta anonima. La pornografia può non piacere, e spesso riesce ad essere disgustosa; un consumo massiccio è sintomo di disturbi seri. Ma in dose omeopatiche è una delle molte astuzie dell’evoluzione della specie. La violenza insensata che riempie i nostri schermi, diciamolo, non è meglio. Secondo sospetto : il sesso virtuale ormai sostituisce il sesso reale. Se ne parla spesso, se ne vede molto e ora se ne legge un sacco; ma se ne pratica poco. Siamo una società ipereccitata e ansiosa, regredita all’adolescenza. Le italiane che, sulle spiagge, divorano le “Cinquanta sfumature”, diano un’occhiata alla sdraio di fianco. Vedranno un italiano che, appena scorge un gluteo o il gancio di un reggiseno, spia, legge, lavora di telecomando e di mouse. Guai a chi nega : la classifica dei “più letti” su tutti i siti è lì a dimostrarlo."

Crediti foto/video: Archivio web, melty.it, Archivi web
Tweet

Altre notizie su Nicole Minetti

Altri articoli su Nicole MinettiNicole Minetti: Chi è Gué Pequeno, il ragazzo d'oro dei Club DogoNicole Minetti e Fruscìo, le foto sexy su "Diva e Donna"Nicole Minetti : Formigoni 8, Grillo 4 e 7 a Renzi, le pagelle dei politici sexy

2 commenti
  • Alvise, 816 giorni fa
    Gramellini sulla Stampa dà una spiegazione romantica al successo di 50 sfumature: le donne vogliono più attenzione. www.lastampa.itLeggi il resto
  • Genoveffa, 822 giorni fa
    d'accordo con Severgini
  • Altri commenti